questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Pa Ra Da commuove anche Dubai

15/12/2008

(Dubai) - Presentato nell'ambito dell'Italian Focus che la quinta edizione del Festival di Dubai ha dedicato al nostro cinema, Pa Ra Da di Marco Pontecorvo ha conquistato il pubblico degli Emirati Arabi Uniti, all'indomani della sua uscita in Dvd, distribuito da 01. "La forza di questo film sta nella sua capacità di raccontare una storia universale." Spiega Marco Valerio Pugini, il produttore della pellicola vincitrice anche del Premio Opera Prima Francesco Laudadio del neonato Festival di Bari 'Per il Cinema Italiano' "La storia che raccontiamo ha avuto luogo a Bucarest, ma la sua realtà potrebbe accadere ovunque: in India, in Brasile, in Francia, in Argentina, a Roma_ovunque ci sono ragazzi che sono costretti dagli eventi a vivere in mezzo ad una strada. In tutti i paesi dove abbiamo presentato questo film, il pubblico ha risposto nella stessa maniera. Questa tragedia riguarda tutto il mondo, ma, al tempo stesso, noi contiamo molto sul messaggio che questa pellicola vuole lanciare: se tutti noi facessimo anche solo qualcosa di piccolo per aiutare gli altri, un cambiamento diventerebbe davvero possibile." Sulla stessa lunghezza d'onda il regista Marco Pontecorvo "Dopo Venezia la cosa che ci ha colpito è che in Festival come Toronto la gente pensava si trattasse di una favola e non di una storia vera. Ovunque abbiamo trovato gli stessi sentimenti di commozione, perché questo film intende raccontare qualcosa degli esseri umani dicendo che l'umanità non è poi così diversa, qualsiasi sia la latitudine dove si trova. Pa Ra Da non è la storia di Milou Oukili, ma di due culture che si incontrano." Dal canto suo Miloud Oukili, il clown francese rifiuta gli appellativi di 'santo' e di 'eroe' attribuitigli dai giornali di tutto il mondo.

"Non sono né l'un, né l'altro." Spiega Oukili "Sono partito per la Romania ventenne quando ho visto le immagini terribili della rivoluzione in quel paese. Sono rimasto lì per sei anni allo scopo di lavorare per la gente cui, oggi, ho consegnato il mio know how per continuare in maniera differente la mia carriera di artista. Pa Ra Da non è il 'mio' film, ma il frutto di un lavoro di equipe sul malessere e sul dolore di bambini e ragazzi che vivono situazioni terribili sulla strada, perché qualcuno si è dimenticato di loro. Oggi, a trentasei anni, posso dire di sapere, perché ho scelto di fare quello che ho fatto per questi ragazzi e sono contento che le varie associazioni Pa Ra Da nate dal mio lavoro possano proseguire la loro opera meritoria senza di me, con persone che proseguono quello che abbiamo iniziato tanto tempo fa."

 

di Marco Spagnoli

Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA