questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Owen Wilson è morto: Viva Owen Wilson

Attualità, Personaggi

30/12/2010

Non stiamo parlando di mozzarelle, ma di notizie false come le preveggenze degli indovini (Woody Allen permettendo) che da qualche giorno stanno movimentando il web, e addirittura sarebbero tracimate anche su alcuni giornali. Dopo il decesso di Morgan Freeman, che a parte qualche acciacco dovuto all'età, sta benissimo, quello di Adam Sandler e di Charlie Sheen, anche loro in ottima salute, ieri è toccato a Owen Wilson. La notizia della morte del popolarissimo attore è uscita prima su twitter per rimbalzare in tempi record sul web, dove, rilanciata a dovere dal sito  "Global Associated News", che ha condito la notizia con numerosi dettagli (leggi l'articolo originale), è stata ripresa immediatamente da centinaia di altri siti in tutto il mondo. "Owen Wilson è morto in seguito ad un incidente con lo snowbord sulle nevi di Zermatt". I particolari in cronaca, ovvero “Owen Wilson è morto in un incidente con lo snowboard sulle nevi svizzere, nella località di Zermatt, mentre era in vacanza con la famiglia. La star di Hollywood avrebbe perso il controllo dello snowboard schiantandosi contro un albero ad alta velocità. Poi trasferito con un eliambulanza in un ospedale locale, sarebbe giunto già morto nella clinica." Difficile non credergli, soprattutto quando tutti i siti concorrenti stanno già pubblicando la notizia. Ma la cosa più inquietante, dal punto di vista giornalistico, è che non solo nessuno si è preso la briga di cercare una conferma dalle Agenzie, ma nessuno ha esaminato più attentamente l'articolo originale.  L'articolo infatti compare in una sezione del sito nominata "Fake a Wish", ovvero "Esprimi un desiderio falso", dove i lettori possono scrivere su un'apposito campo un articolo falso su un personaggio famoso. Tutto questo la dice lunga sull'attendibilità delle notizie, soprattutto degli scoop, provenienti dal web. E francamente non ci sembra di buon gusto dare spazio alle idee o ai desideri balzani dei lettori. Ma immaginate cosa potrebbe succedere se in Italia si facesse qualcosa del genere, magari prendendo di mira i nostri eminenti politici?

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA