questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Ottimo esordio in Usa per Super 8

Attualità, Box Office

13/06/2011

Nonostante i dubbi e le perplessità sia sulla storia, un fanta-thriller anni 80, che sul marketing, non è stato svelato il finale ed il lancio, per la prima volta nella storia del cinema, è avvenuto in collaborazione con Twitter,  Super 8 ha sfondato, esordendo con 37 milioni di dollari, un risultato nettamente al di sopra delle aspettative. Certo con due personaggi come JJ Abrams alla regia e Steven Spielberg alla produzione il rischio di un flop era praticamente impossibile, ma comunque una percentuale di rischio c'era, visto il target più orientato sugli adulti, nostalgici dei capolavori di Spielberg come Incontri ravvicinati del terzo tipo o ET, che sugli adolescenti che questi film probabilmente non li hanno mai visti. E sono stati proprio questi ultimi, gli over 25 soprattutto, che hanno decretato il successo del film. Che tra l'altro dimostra, vista la progressione di crescita degli incassi tra il venerdì e i giorni successivi, di avere un eccellente passaparola.
Scendono in seconda posizione gli X-Men: L'inizio, con 25 milioni nel week end e quasi 100 nei dieci giorni dall'uscita. Un risultato in linea con le aspettative della Fox e che premia l'operazione, non facile, di un reboot di una saga decisamente matura.
In tutto il mondo il film di Matthew Vaughn ha incassato 223 milioni. Scende di un altro scalino anche Una Notte da Leoni 2 che incassa altri 18.5 milioni per un totale, in Usa, di 216 milioni e di 432 milioni di dollari in tutto il mondo.
Fatica un pò il panda della Dreamworks, che è quarto con 16.6 milioni per 126.9 milioni complessivi  in USA e 330 complessivi in tutto il mondo.
Anche Pirati dei Caraibi: Oltre i Confini del Mare ha iniziato la discesa: è quinto con 10.8 milioni e 209 milioni complessivi in Usa, e l'incasso record, per la saga, di 887 milioni di dollari in tutto il mondo. Resiste ancora benissimo la commedia Le Amiche della Sposa, che in cinque settimane totalizza 123.9 milioni di dollari complessivi negli USA, diventando una delle commedie di maggior successo dell'anno. Delude invece il fantasy per bambini Judy Moody and the NOT Bummer Summer, che esordisce in settima posizione con 6.3 milioni di dollari. Successo invece, come previsto, per l'allargamento (a 944 sale) di Midnight in Paris di Woody Allen, che incassa 6.1 milioni di dollari, arrivando a 14.2 milioni di dollari complessivi.
Chiudono la top ten due blockbuster del mese scorso, Thor, che alla sesta settimana totalizza 174 milioni di dollari e Fast & Furious 5, che alla settima settimana raggiunge i 204 milioni di dollari complessivi.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA