questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Oscar: Lincoln in pole con 12 nomination

Attualità, Eventi

10/01/2013

Lincoln domina la corsa con 12 nomination, segue Vita di Pi che ne otiene 11,ben 8 per Les MiserablesSilver Lining Playbook. accanto alle sorprese di Amour e Le bestie del selvaggio Sud. Molto ridimensionati Zero Dark Thirty ed Argo. Unico taliano in gara Dario Marianelli per la colonna sonora di Anna Karenina. Ma andiamo per ordine.

Miglior film
Oltre ai tre superfavoriti Lincoln, Zero Dark Thirty e Argo entrano come previsto  Les Miserables, Life of Pi, Silver Linings PlayBooks e Beasts of the Southern Wilds. Entra, per la prima volta in questa categoria Tarantino con Django Unchained e l'austriaco Amour. Grandi esclusi Moonrise Kingdom e The Master. 
Miglior regia
Per quanto riguarda la cinquina per la Miglior regia sono promossi Spielberg (Lincoln), Ang Lee (Life of Pi), Haneke (Amour), David O Russell (Silver Linings Playbook) e Benh Zeitlin (Le bestie del selvaggio Sud): Bocciati Kathryn Bigelow,  Ben Affleck e Quentin Tarantino.
Miglior attore protagonista
Anche in questa categoria tutto come previsto. Domina naturalmente Daniel Day-Lewis (Lincoln) accanto a Denzel Washington (Flight), Joaquin Phoenix (The Master). Bradley Cooper (Silver Linings Playbook), Hugh Jackman (Les Miserables). Non passano l'esame Ben Affleck (Argo) e Jean-Louis Trintignant (Amour).
Miglior attrice protagonista
Confermate le due superfavorite della vigilia Jessica Chastain (Zero Dark Thirty) e  Jennifer Lawrence (Silver Linings Playbook), accanto a  Naomi Watts (The Impossible), ed Emmanuelle Riva (Amour), oltre alla giovanissima sorpresa Quvenzhane Wallis (Le beste del selvaggio Sud). Non ce la fanno Helen Mirren (Hitchcock) e Marion Cotillard (Ruggine e Ossa).
Miglior attore non protagonista  
Come avevamo previsto questa categoria era in un certo senso blindata, vista l'eccellenza dei potenziali candidati. Quindi confermati il grandissimo Phillip Seymour Hoffman (The Master), Christopher Waltz (Django Unchained), Tommy Lee Jones (Lincoln) oltre a Robert De Niro (Silver Lining Playbook) e Alan Arkin (Argo). Non passa Leonardo Di Caprio (Django).
Miglior attrice non protagonista
Anche in questo caso le previsioni hanno retto. In testa Anne Hathaway per Les Miserables, seguita da Sally Field (Lincoln), Helen Hunt (The Sessions) e Amy Adams (The Master). A sorpresa entra Jackie Weaver () mentre Maggie Smith (Best Exotic Marigold Hotel) e Nicole Kidman (The paperboy) lasciano la corsa.
Miglior film animato
La Disney fa, come previsto, la parte da leone con ben tre titoli candidati (Frankweenie, Brave e Ralph Spaccatutto), accanto a Pirati briganti da strapazzo e Paranorman.
Sceneggiatura originale
Zero Dark Thirty in pole, accanto a Flight, Django, Amour, e finalmente Moonrise Kingdom, forse il film più snobbato di quest'anno.
Sceneggiatura adattata
Confermate in pieno le previsioni: Argo, Lincoln, Vita di Pi, e inoktre Le bestie del selvaggio Sud e Silver Lining Playbook.
Film straniero
Delle nove pellicole preselezionate restano in gara il quasi certo vincitore austriaco Amour di Michael Haneke, accanto al cileno No di Pablo Larrain, il danese A Royal affair di Nicolaj Arcel, il norvegese Kon-Tiki di Joachim Ronning e il canadese War Witch di Kim Nguyen.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA