questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Operazione Valchiria: il complotto ha inizio

Interviste

16/04/2009

Il 30 gennaio arriva nei cinema Operazione Valchiria diretto da Bryan Singer e interpretato da Tom Cruise insieme ad un cast di attori inglesi eccezionale: Kenneth Branagh, Bill Nighy, Tom Wilkinson, Terence Stamp, oltre a Carice van Houten e Thomas Kretschmann. Distribuito da 01 Distribution in 400 copie, Operazione Valchiria racconta il tentativo, purtroppo fallito, di uccidere Adolf Hitler da parte di un gruppo di generali e colonnelli tedeschi nel 1944. A capo dell'operazione c'era il Colonello Claus von Stauffenberg, interpretato da Tom Cruise. La star insieme al regista e allo sceneggiatore Christopher McQuarrie (I soliti sospetti, sempre per la regia di Singer) sono venuti a Roma per presentare il film. "La pellicola - inizia Singer - è stata realizzata con un impianto piuttosto classico proprio perché la vicenda è talmente importante e, soprattutto, è vera, che i personaggi non dovevano mai sovrastare la storia. Operazione Valchiria è un thriller e questo è lo stile al quale mi sono attenuto. C'è una grande suspence, tensione, nonostante sappiamo l'esito negativo del complotto. Abbiamo visto alcuni articoli di giornali tedeschi che hanno criticato il film ma vi assicuro che sono la minima parte di quello che è uscito. Le polemiche non esistono su questo film, c'è stata una grande collaborazione tra il governo tedesco, che ha anche in parte finanzianto l'opera, e gli americani che hanno voluto realizzarlo. Abbiamo avuto pieno supporto dei tedeschi durante tutto il periodo delle riprese che sono durate circa due anni". Aggiunge Cruise a questo proposito: "Il film è stato fatto per un audience più ampia possibile. Americani e tedeschi hanno collaborato al massimo e quello che più ci premeva era rispettare la Storia, volevamo rendere omaggio a questa parte di storia e per farlo ci siamo documentati per ottenere la massima fedeltà ai fatti che sono realmente accaduti. Per chiudere sulle polemiche posso dire che alla prima a Berlino il film ha ottenuto 10 minuti di applausi e standing ovation".

 


Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA