questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Olivia Newton-John: Nessuno mette Sandy in un angolo!

Attualità, Interviste

28/10/2011

Ci sono film che ti cambiano la vita per sempre. Si sa. Chiedetelo a Malcolm McDowell, l’Alex di Arancia Meccanica... tanto per fare un esempio. Ed un’altro è sicuramente Olivia Newton-John che dopo essere stata Sandy in Grease è entrata nei cuori di generazioni di spettatori. Presente al Festival di Roma come attrice nella bella e molto divertente commedia di Stephan Elliott, A Few Best Men, l’attrice e cantante è stata accolta come una vera star, con entusiasmo e calore. E non sono mancate le domande su Grease o Xanadu.

Sessantré anni portati magnificamente, donna molto gentile e spiritosa, Olivia Newton-John è nata in Inghilterra ma è cresciuta in Australia. Per questo per prima cosa afferma: “Conosco Stephan Elliott da molti anni, ho sempre ammirato il suo lavoro e ci siamo ripromessi di fare qualcosa insieme prima o poi. Quando mi ha inviato la sceneggiatura di A Few Best Men sono rimasta incantanta e ho detto immediatamente di sì. Ho accettato con entusiasmo il ruolo di una (quasi) suocera tirata a lucido dal chirurgo, che balla, salta e usa i lampadari come liane. Fa anche un sacco di altre cose divertenti come bere come una spugna e si spinge anche più in là... io in realtà nella vita assomiglio più alla Sandy di Grease, sono una persona che osserva molto gli altri ma non ha bisogno di sperimentare tutto personalmente. Ma poi gli anni passano, la vita ti mette alla prova, e il personaggio di Barbara nel film di Stephan mi è parso da subito una sfida troppo ghiotta. Mi piace giocare, fare personaggi divertenti e Barbara è tutto questo. E’ stata una vera esperienza girare questa pellicola, liberatoria come si libera – con altri mezzi – il mio personaggio ad un certo punto del film”.

E quando le chiedono che cosa prova verso film come Grease e la sua Sandy... croce o delizia?! “Io adoro Sandy – risponde Olivia Newton-John – lei vive sempre dentro di me. Ci sono bambine che vengono ai miei spettacoli e mi chiedono di cantare dei pezzi di Grease, hanno fatto musical su quel film, pochi mesi fa ne è uscita una versione karaoke... è una pellicola amata da generazioni, è senza età, ha fan che vanno dai cinque ai settant’anni. Ed inoltre è legata a ricordi bellissimi. Erano altri tempi, ero giovane, e anche più spensierata e quindi Grease e Xanadu erano le scelte giuste, e ne sono sempre più convinta. Adesso, però, faccio altre cose... ad esempio lavoro con un pazzo geniale e trasgressivo come Stephan Elliott che mi descrive come una bella donna borghese che tira cocaina con giovanotti inglesi, beve come un lavandino, e prende in giro il marito...”.

E qui Stephan Elliott non resiste e controbbate divertito: “E pensate che Olivia per buona parte della sua vita si è sempre chiesta perché la gente alle feste andasse così spesso in bagno... e, soprattutto, perché tutti nello stesso bagno???”.

Indimenticabile Sandy anche per noi con i suoi mega-successi legati ai duetti con John Travolta, “You’re The One That I Want”, “Summer Nights”, o da sola “Hopelessly Devoted To You”, siamo felicissimi di averla ritrovata in un ruolo – decisamente meno angelico, rispetto alla ragazza acqua e sapone degli inizi – come quello di Barbara e ci auguriamo di vederla più spesso al cinema.

Il co-produttore di A Few Best Men, Gary Hamilton ha precisato: “Olivia interpreta un ruolo che la mostrerà in una luce nuova: non passerà inosservata”. E così è stato!

Brevi precisazioni su O.N.J.
Olivia Newton-John
, è ritenuta la regina dei musical internazionali, si considera più una cantante che un’attrice: con quasi trenta album ha venduto più di un milione di copie e vinto quattro Grammy Awards. Al cinema il suo ruolo più celebre resta Sandy in Grease, era il 1978, al fianco di John Travolta, che ha ritrovato in Due come noi del 1983.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA