questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Dietro le quinte di Edge Of Tomorrow - Senza Domani

Attualità, Featurette

28/05/2014

Il 29 Maggio arriva al cinema il nuovo film di Doug Liman, un’ esplosione di fantascienza e azione con Tom Cruise ed Emily Blunt, intitolato Edge Of Tomorrow - Senza Domani. Tratto dal romanzo illustrato All You Need is Kill di Hiroshi Sakurazaka, il film racconta una storia che si svolge in un futuro  prossimo, in cui una razza aliena ha colpito la Terra con un implacabile assalto che nessuno esercito al mondo riesce a respingere. Il tenente William Cage (Cruise) è un ufficiale che non ha mai partecipato neppure a un giorno di combattimento, quando viene inviato senza tanti complimenti a compiere una missione suicida. Ucciso in pochi minuti, incredibilmente Cage si risveglia ed è costretto a combattere e a morire ancora e ancora, in un continuo loop temporale. Ma a ogni scontro Cage diventa sempre più abile nell’affrontare il nemico, insieme alla combattente delle Forze Speciali Rita Vrataski (Blunt). Mentre i due continuano la lotta contro gli alieni, la ripetizione di ogni battaglia li fa avvicinare sempre più alla soluzione per annientare il nemico.   

Il polo di attrazione e il fondamento del film di Liman è questo particolare ciclo temporale, di cui i personaggi diventano un po’ prigionieri, un po’ artefici del loro futuro. Intrappolati in un loop che ripete lo stesso giorno all’infinito, Cage e Rita riescono a capire cosa potrebbe salvare il mondo, ma anche loro stessi, senza perdere l’umorismo, che è presente dall’inizio alla fine del film in modo equilibrato e adatto alla storia. Girato presso gli Studios Leavesden della Warner Bros, recentemente ristrutturato, soprattutto per le scene di battaglia e lo sfondo dilaniato dalla guerra, il film si volge tra Londra, Parigi, la campagna e la costa francese per un totale di 47 set, di cui 27 esterni e 20 interni. 

Emily Blunt e Tom Cruise si sono dovuti preparare diversi mesi prima con un intenso allenamento insieme a Wade Eastwood, Coordinatore Stunt che ha curato tutte le coreografie delle sequenze di combattimento. La vera sfida è stata imparare a combattere indossando le cosiddette ExoSuit, le armature complesse e tecnologiche che sono i vestiti dei protagonisti per tutto il film. “Volevo qualcosa di stampo militare, semplice ed essenziale, non necessariamente elegante” ha dichiarato il regista, mentre Cruise ha raccontato di essersi documentato prima del film su queste ExoSuit scoprendo che “solo la struttura pesa da 30 a 45 chili, a seconda delle armi di cui è dotata, e può arrivare a 60 chili. E’ una vera e propria prova d’ingegno sulla materia, e che ha funzionato perfettamente sul personaggio”. Nell’arco di 4-5 mesi sono state realizzate ben 70 ExoSuit per questo film di fantascienza emozionante e coinvolgente. 

Una delle scene più complesse da realizzare in fase di produzione è stato il lancio dello squadrone J dalla navicella che sorvola la costa. In una situazione di emergenza, i soldati e Cage devono gettarsi nel vuoto, tenuti solo da un cavo, per poi lasciarsi andare sulla spiaggia in cui si sta svolgendo la guerra. Gli attori nelle ExoSuit, in questa scena, erano collegati a dei cavi realmente e, nella caduta, finivano sul terreno sopra dei materassi di sicurezza a circa 5 metri più in basso. E il set aveva anche dei pistoni idraulici, in modo che il mezzo potesse scuotersi ed oscillare avanti e indietro come un simulatore di volo. 

Le scene più suggestive e affascinanti del film, tuttavia, sono quelle della parte finale, nei pressi del celebre Louvre di Parigi. Per l'occasione, la produzione ha realizzato il set del visitor center e lo ha fatto saltare in aria, così grandi pezzi di cemento sono caduti, provocando rovine, detriti e resti umani. Inoltre sono stati montati sei getti d'acqua per simulare un'alluvione avvenuta dopo e un lato del set era ricoperto dal green screen. Il reparto degli effetti visivi, supervisionato da Nick Davis, ha unito la tecnologia digitale e altre innovazioni a filmati di repertorio e una ricca documentazione precedente. Il tutto ha dato luogo ad un film ricco di azione, di adrenalina e di effetti speciali, ma anche con un cuore pulsante di emozioni umane e riflessione sul ruolo di ogni individuo nella società e nel mondo.

Scritto da Letizia Rogolino
Tag: non vi sono tags per questo articolo
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA