questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Non potrei essere più felice

Attualità, Personaggi

16/03/2012

Dopo tre mesi di confusione, polemiche e veti incrociati, finalmente il pasticciaccio del Festival di Roma si avvia verso una soluzione operativa, diventata più che urgente, visti i tempi persi ed i pochi mesi a disposizione per mettere in piedi una rassegna di grande livello come tutti si attendono. Nella riunione di stamani Marco Muller è stato ufficialmente nominato Direttore del festival per un quadriennio. Percepirà lo stesso compenso della Detassis, Direttore uscente: 150mila euro l'anno.

A votare a favore il rappresentante del Comune, Michele Lo Foco, della Regione, Salvatore Ronghi, e il presidente Paolo Ferrari, contrari il rappresentante della Camera di Commercio, Andrea Mondello, della Provincia, Massimo Ghini, astenuto l'ad Musica per Roma, Carlo Fuortes.

 

«Non potrei essere più felice - ha commentato Muller a caldo -, torno dopo 22 anni nella mia città per lavorare ad un progetto entusiasmante: il nuovo sviluppo, dopo i risultati dei primi 6 anni, del lavoro di un festival che vuole aderire sempre meglio ai bisogni di chi il cinema lo fa, di chi lo fa vedere e di chi lo va a vedere». Queste le prime parole del neo-direttore artistico Muller.... Ora, come dice il presidente Ferrari, basta con le chiacchiere: rimbocchiamoci le maniche e cominciamo a lavorare». «Sono particolarmente soddisfatto della nomina di Marco Muller come direttore artistico del Festival Internazionale del Film di Roma - ha detto Paolo Ferrari nella nota ufficiale diffusa dall'ufficio stampa del festival -. Sono convinto che sia uno straordinario professionista stimato sia in Italia che all'estero. Saranno mesi intensi per tutti noi, dobbiamo preparare un grande Festival, questa città lo merita. Auguro buon lavoro a Marco Muller e a tutto lo staff della Fondazione con il forte auspicio di un'ottima riuscita della manifestazione».

 

 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA