questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Noah vietato in Indonesia: “La rappresentazione visiva di un profeta è proibita nell’Islam!”

Attualità

25/03/2014

Dopo varie polemiche anche l’ Indonesia ha aderito, come diversi paesi del Medio Oriente alla censura dell’ epopea biblica di Darren Aronofsky Noah, vietando la distribuzione del film nel paese poiché esso viola la legge islamica. La Commissione di censura della contea, con voto unanime, ha deciso di vietare l' uscita del film della Paramount, a causa della raffigurazione di un profeta sullo schermo, un grave tabù nelle società musulmane. Noah è un profeta per i musulmani, così come una figura cristiana. Più dell’ 88 % dell’Indonesia, ovvero 240 milioni di persone sono musulmani.

Racconto oscuro della storia biblica dell'Arca di Noè, il film presenta Russell Crowe come protagonista che viola la legge della Sharia. "Abbiamo respinto la proiezione del film in Indonesia” ha affermato Zainut Tauhid Saadi, membro del Consiglio della censura indonesiana. ”La rappresentazione visiva di un profeta è proibita nell'Islam" ha detto, aggiungendo: “Il film farà male sia alla comunità cristiana sia a quella musulmana”. Parlando con la rivista The Hollywood Reporter al festival del cinema di Hong Kong, Chand Parwez Servia, Presidente della compagnia cinematografica indonesiana Filmart, ha detto di non trovare sorprendente tale decisione, alla luce delle prossime elezioni legislative del paese, che si svolgeranno il prossimo 9 Aprile. "Penso che stanno solo facendo attenzione. Nessuno vuole una polemica che può essere utilizzata nei confronti di un partito rivale" ha detto Servia .E gli altri paesi musulmani hanno già fatto lo stesso”.

All'inizio del mese di Marzo già gli addetti della censura in Qatar, Bahrain ed Emirati Arabi Uniti avevano informato la Paramount che non avrebbe permesso l' uscita del film. Questioni simili sono attese in Egitto, Giordania e Kuwait, secondo alcune fonti abbastanza sicure. In Egitto, il leader sunnita dell’ Istituto islamico di Al-Azhar ha rilasciato una dichiarazione di condanna del film, dicendo che dovrebbe essere vietato anche lì. Il film ha ricevuto alcune critiche da gruppi cristiani negli Stati Uniti e dovrebbe uscire in Nord America e in altri 20 mercati il prossimo venerdì. L’ Indonesia ha una popolazione di 240 milioni, non molto inferiore ai 313 milioni degli Stati Uniti e la demografia notevolmente giovanile del paese avrebbe dato previsioni interessanti per gli incassi. Più del 60% della popolazione indonesiana è più giovane di 39 anni, e il 5% ha meno di 29 anni. Precedentemente trattenuti dal predominio monopolistico della società locale Cinema 21, il settore cinema indonesiano ha recentemente ottenuto una scossa di sana concorrenza con l'ingresso del conglomerato locale Lippo Group, che prevede di aprire 1.000 più schermi nei prossimi cinque anni.

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA