questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Naomi Watts sarà la Principessa Diana in Caught in Flight

Attualità

10/02/2012

Doveva essere Jessica Chastain la protagonista del film Caught in Flight di Oliver Hirschbiegel, un biopic su Lady Diana che approfondirà, in particolare, alcuni anni cruciali della vita della Principessa. Per problemi di sovrapposizioni di impegni la Chastain ha dovuto rinunciare e ora, arriva direttamente dal Mercato del Festival di Berlino, iniziato ieri, la notizia ufficiale che la parte è andata alla eccellente Naomi Watts.

La pellicola che ha la sceneggiatura firmata da Stephen Jeffreys racconterà l'affaire tra la Principessa del Galles e un medico pakistano, il dottor Hasnat Kahn, che lei incontrò nel '95, quando si recò a far visita ad un suo amico che aveva appena subito un intervento chirurgico al cuore. Nel 2008 Kahn parlò pubblicamente della sua storia con la Principessa, aggiungendo che le intenzioni di Diana erano talmente serie che lei sembrava in procinto di convertirsi all'Islam. Alle rivelazioni di Kahn, fecero seguito quelle di Paul Burrell, segretario di Diana, il quale confermò che il medico pakistano era stato il vero amore della Principessa, e che Dodi Al Fayed era stato solo un pretesto per farlo ingelosire.

Oliver Hirschbiegel ha inviato a Naomi Watts la sceneggiatura del biopic e l’attrice si è dimostrata da subito molto interessata al progetto. The Hollywood Reporter ha riportato una dichiarazione della Watts che ha affermato: "E' un onore essere considerata capace di incarnare un personaggio iconico come la Principessa Diana, che era amata in tutto il mondo. Non vedo l'ora di misurarmi con questa sfida".

Mentre il regista Hirschbiegel a proposito del fatto che la Watts abbia accettato di salire a bordo del suo progetto ha dichiarato: “Naomi è un’attrice con un armonia perfetta per incarnare la calda umanità ed empatia che serve per impersonare una icona globale come è stata la Principessa Diana. Non posso che dirmi onorato, felice e anche rassicurato dall’avere al mio fianco una professionista come lei per una pellicola che toccherà temi alquanto delicati”.

Caught in Flight sarà prodotto dalla Ecosse Films, una Casa di Produzione inglese che ha già al suo attivo pellicole come: Charlotte Gray, Becoming Jane e Brideshead Revisited.

Tim Haslam, Capo Esecutivo della Hanway Films, si occuperà delle vendite internazionali del film dopo avere acquisito da poco tempo, anche la compagnia, Embankment Films.

Le riprese di Caught in Flight prenderanno il via in Inghilterra a fine anno per poi spostarsi in Pakistan, Angola, nel Sud della Francia e a Parigi, dove la Principessa morì il 31 agosto 1997 in un incidente stradale che le costò la vita.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA