questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Moviemov 2011: cinema italiano a Bangkok

Attualità

06/06/2011

Il Moviemov (8-12 giugno, Bangkok) è un festival itinerante pensato intorno ad una selezione di film italiani tra i più significativi della stagione, non ancora distribuiti e conosciuti nella nazione ospitante, con l’idea di costruire una piattaforma d’incontro per la promozione culturale e commerciale del nuovo cinema italiano all’estero.

La curiosità del pubblico e del mercato cinematografico tailandese che sempre più guarda al nostro paese con interesse, ci offre la possibilità d’immaginare, nel mese della cultura italiana a Bangkok, la prima edizione del Moviemov_Italian Film Festival.

Ideato e diretto da Goffredo Bettini in collaborazione con l’Ambasciata italiana in Thailandia, ed organizzato da Asiatica Film Mediale e dalla Playtown Roma, grazie all’appoggio del Ministero della Cultura – Direzione Generale del cinema, della Camera di Commercio di Roma e della Provincia di Roma con il sostegno indispensabile di numerosi partners e sponsor privati, il festival presenterà oltre ai film della vetrina, retrospettive, omaggi, master-class ed una mostra dedicata al rapporto di Fernanda Gattinoni con alcune delle dive del cinema degli anni della Hollywood sul Tevere.

Per confrontare l’attualità cinematografica con la storia e l’opera di alcuni grandi Maestri del cinema, hanno scelto quest’anno di raccontare il nostro Paese e soprattutto i vizi e le virtù degli italiani, attraverso una retrospettiva dedicata a Mario Monicelli, una delle bandiere della commedia all’italiana, realizzata grazie anche al supporto di Cinecittà Luce. Sette i film selezionati tra i suoi più grandi successi da “Guardie e ladri” (1951) a “Parenti serpenti” (1992), da i “Soliti ignoti” (1958) a “La Grande Guerra” (1959) con cui vinse il Leone d’Oro e la nomination agli Oscar.

Le sale dell’SFX Cinema Emporium, tra le più note e frequentate della città, ospiteranno gran parte del programma delle proiezioni e per incentivare la partecipazione non solo del pubblico più attento, ma anche dell’Università Chualalangkorn ed il Thai Film Archive, tutti i film saranno ad ingresso gratuito e proiettati in lingua originale con sottotitoli in inglese e tailandese. Il gemellaggio culturale tra i due paesi si completa attraverso l’omaggio dedicato al talento visionario di Pen-Ek Ratanaruang, regista tra i più apprezzati nei circuiti festivalieri internazionali. Due le proiezioni, realizzate in collaborazione con il mensile di cinema CIAK, dedicate alla sua opera ed un premio speciale CIAK Autori dall’Asia.

Il cinema italiano come la nuova cinematografia asiatica, negli ultimi anni è diventata velocemente protagonista del panorama internazionale, grazie ad una nuova generazione di attori e giovani registi, apprezzati e ricercati nei circuiti festivalieri. Per questo il Festival del Film di Roma, in occasione delle giornate professionali organizzate in seno al Moviemov di Bangkok, dedicherà due giorni alla preselezione dei film tailandesi, per la nuova edizione del festival che si svolgerà dal 27 ottobre al 4 novembre 2011.

Perché svolgere un festival del cinema italiano all’estero? “La risposta è molto semplice: la nostra produzione, soprattutto nei nuovi paesi emergenti o in quelli già emersi, non è conosciuta. Tutti si ricordano dei grandi maestri del passato. Rossellini, Visconti, Fellini, De Sica, Antonioni. Molti apprezzano Bertolucci o Bellocchio. Ma la nuova generazione di talenti che ha rianimato la cultura cinematografica italiana stenta ad affermarsi; nonostante la bontà delle nostre opere e in molti casi il loro carattere popolare. Abbiamo scelto l’Asia come campo di prova di questo tentativo di allargamento in nuovi mercati e di ricerca di utili sinergie. L’Asia ha immense popolazioni e antiche e raffinate tradizioni artistiche. Il cinema ha bisogno sia di spettatori, sia di una diffusa predisposizione e sensibilità alla sua fruizione. Iniziamo con la Thailandia, un paese stupendo ed amico, sia per ribadire una collaborazione che in prima persona ho stabilito qualche anno fa organizzando all’Auditorium Parco della Musica di Roma un festival sulla cultura Thai che ancora viene ricordato qui come un evento eccezionale, sia perché negli ultimi anni proprio in Thailandia si sono affermati grandi autori, tra cui Pen-Ek Ratanaruang al quale dedichiamo un omaggio proiettando nel nostro festival due opere da lui selezionate ‘Ploy’ e ‘Last Life in the Universe’ e al quale conferiremo a Roma il premio speciale CIAK Autori dall’Asia. Quello di quest’anno speriamo sia il numero zero di una lunga serie di edizioni rivolte alla promozione del cinema italiano e thailandese e alla loro intensa sinergia”. Goffredo Bettini, Direttore Artistico del Moviemov_Italian Film Festival

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA