questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Michel Gondry adatta Ubik di Philip K. Dick!

Attualità

16/02/2011

Durante un incontro per l’Usine de films amateurs al Centre Pompidou di Parigi, Michel Gondry ha rivelato al sito Allociné che uno dei suoi prossimi progetti sarà l’adattamento per il grande schermo del romanzo Ubik, scritto da Philip K. Dick nel 1966.

Mentre il suo The Green Hornet continua il suo cammino nelle sale cinematografiche, Michel Gondry non si riposa di certo e annuncia un lavoro tutt’altro che semplice. Se la versione cinematografica seguirà alla lettera il romanzo al quale si inspira, si tratterà dunque di un uomo, incapace di stabilire se è vivo o morto a seguito di una esplosione, che ha visto il mondo disintegrarsi sotto i suoi occhi.

Con questo piano di lavoro Michel Gondry salterà a piedi pari nel mondo della fantascienza, dopo avere cosparso un po’ tutti i suoi film precedenti di tocchi fantastici, e confermando che Philip K. Dick è ancora uno degli scrittori che più attrae i registi. Visto che arriveranno presto altre pellicole tratte da sue opere come, ad esempio, L' Agence, tratto da una sua novella Adjustment Team.

Get on the Bus
Occorrerà attendere comunque ancora qualche anno prima di vedere che cosa combinerà Michel Gondry con il romanzo di Dick. Sempre al Centro Pompidou, dove fino al sette marzo andrà avanti questa esposizione dei lavori del regista dal titolo: Usine de films amateurs, un’occasione rara per parlare di cinema e vedere Gondry al lavoro, le metteur en scène ha fatto sapere che prima di tutto avvierà un altro programma. Non ha ancora rivelato il titolo definitivo, che potrebbe essere Get on the Bus, dato che si tratta della storia di un gruppo di bambini che fanno una gita scolastica con l’autobus. Il fatto tragico è che quando ritornano a casa dal viaggio ne sono rimasti solo due. La pellicola prende lo spunto da una serie televisiva, un caso che racchiude in pieno tutti i problemi dell’infanzia e che, anche in questo caso, sfocia – in pieno - nella fantascienza (senza mai tralasciare temi che hanno assolutamente a che fare con la realtà, in questo caso dell’infanzia).
Ma chi ha detto che Michel Gondry non è un autore capace di affrontare qualsiasi argomento?

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA