questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Mia madre, Youth e Il racconto dei racconti: giovedì la conferma di Cannes

Attualità, Eventi, Trailer

13/04/2015

Mancano solo due giorni alla presentazione del programma del Festival di Cannes, e si fa sempre più strada la possibilità che l’Italia quest’anno possa essere rappresentata dai tre autori di punta del cinema italiano e sicuramente i tre registi più amati dal Festival francese. Tre autori diversissimi per carattere e per il modo di intendere il cinema, e tre pellicole altrettanto diverse e affascinanti. Il profetico Nanni Moretti, il visionario Paolo Sorrentino, il neo-neorealista Matteo Garrone con tre pellicole che, apparentemente, rimettono in gioco in modo anche contraddittorio le loro storie.

Nanni Moretti con Mia madre affronta il tema della morte della madre, realizzando forse il suo film più autobiografico, e quindi più vicino a Caro Diario che a La stanza del figlio o Caos calmo, dove la morte era una presenza di finzione, piuttosto che reale. Una pellicola intimistica con al centro una regista donna (Margherita Buy) alter ego di Moretti, alle prese con la malattia dell'anziana madre in fin di vita. 

Paolo Sorrentino, dopo lo splendore e la gloria di La grande bellezza, rilancia su tutti i fronti, con una pellicola internazionale (girata in inglese come This must be the place) che affronta il tema della giovinezza con un cast che vede protagonista Michael Caine affiancato da Harvey Keitel, Rachel Weisz, Jane Fonda e la bellissima sirena interpretata dalla modella romena Madalina GheneaThe Youth La giovinezza che non c’è più ed il senso della vita che resta per due artisti ottuagenari in vacanza in un hotel alpino con Spa. Un famoso direttore d’orchesta, ormai ritiratosi dalle scene, che medita di tornare sul palco per un ultimo concerto ‘regale’ ed il suo vecchio amico regista che sta cercando di finire il suo ultimo film. 

Matteo Garrone cambia nuovamente registro, sia sul piano produttivo che su quello tematico, ma non rinuncia alle proprie radici partenopee. Prima produzione internazionale, girata in inglese, con protagonisti Vincent Cassel, Salma Hayek, Toby Jones e John C. Reilly. Dal realismo fantastico di Reality (e quello viscerale di Gomorra), entrambi premiati a Cannes con il Gran Prix, al realismo magico di  Tale of tales - Il racconto dei racconti, tratto da Lo Cunto de li cunti di Giambattista Basile, autore partenopeo del XVII secolo. 

Molto eloquenti, rispetto al festival di Cannes (13-24 maggio), le date di uscita dei tre film.

Tale of tales esce il 16 maggio, Youth La giovinezza il 21 maggio mentre La madre esce tra due giorni, il 16 aprile. Ma l’uscita nazionale in anticipo è compatibile con le regole del Festival.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA