questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Meryl e le relazioni pericolose - Anteprima di E’complicato

Anteprime, Attualità, Recensioni

24/02/2010

E’ complicato segna un’altra splendida interpretazione di Meryl Streep in una gradevole commedia molto divertente sulle cosiddette famiglie allargate e i possibili, quanto imprevedibili ritorni di fiamma tra ex coniugi. L’attrice americana offre, ancora una volta, tutta la sua sensibilità ed ironia per un ruolo di donna di mezz’età mossa da un grande desiderio di vivere ed essere pienamente felice, nonostante tutto.

Diretta dalla celebrata sceneggiatrice e regista di Tutto può succedere e What Women Want, Nancy Meyers questa commedia sofisticata vede una madre di tre figli adulti e al college restare sola nella casa dove ha a lungo vissuto alle prese, per la prima volta, con se stessa. Titolare e ‘anima’ di una fortunata pasticceria di lusso nella provincia americana, la donna, divorziata da lungo tempo, incontra l’ex marito a New York in occasione del diploma del figlio. Lì tra un bicchiere di troppo e una confessione inattesa, si trova a letto con l’uomo che, sposato ad una persona più giovane, si trova a vivere una crisi personale dovuta al desiderio della nuova compagna di restare, a tutti i costi, incinta.

Così, iniziata una relazione clandestina con il proprio ex, che l’aveva lasciata per l’attuale moglie, è costretta a non pochi sotterfugi per incontrare il doppiamente fedifrago portato sullo schermo da un Alec Baldwin in stato di grazia. Ad accorgersi di tutto è solo il futuro e discreto marito della figlia maggiore che ha il volto carismatico di John Krasinski, eccezionale giovane attore noto per il suo ruolo ricorrente nella versione americana di The Office e per avere interpretato Away We Go di Sam Mendes, presentato recentemente in anteprima al Bif&st di Bari.

A complicare la già tutt’altro che semplice situazione ci si mette anche il caso: per ristrutturare la casa della donna si presenta sulla scena anche un fascinoso architetto, il cui ruolo è stato affidato ad un insolito quanto accattivante Steve Martin. Con lui, la protagonista, stabilisce immediatamente un legame di complicità e fiducia che la obbliga ad essere più che consapevole delle proprie scelte e delle loro inevitabili conseguenze sulla propria vita e su quella dei suoi figli.

Per quanto ancorato ad una realtà borghese tanto facoltosa quanto ‘spensierata’ di problemi materiali, E’ complicato riflette sotto molti punti di vista la realtà di oggi legata alle famiglie allargate e, soprattutto, a cosa significhi essere obbligati a rifarsi una vita raggiunta la mezza età. Tutt’altro che scontato o banale, questo film si presenta al pubblico come l’intelligente punto di vista di una regista di grande talento alle prese con una storia dominata da un’attrice diventata oramai leggendaria come Meryl Streep.

Un film da vedere e apprezzare non solo per la sua qualità narrativa, ma anche per la sua capacità di intrattenere e divertire senza ricorrere a troppi luoghi comuni e cliches.

Una piacevole sorpresa che sebbene espressione di un cinema commerciale sofisticato e intelligente si fa perdonare alcuni piccoli e inevitabili momenti meno riusciti presenti al suo interno.

 

Scritto da Marco Spagnoli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA