questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Merida, l’eroina che viene dalla Scozia!

Attualità, Personaggi

03/09/2012

Si dice che il nostro destino sia legato alla terra, di cui siamo parte, così come lei è parte di noi. Si dice anche che il destino sia cucito come un tessuto, e che la vita di ognuno di noi sia intrecciata a quella di molti altri. Tutti cercano il proprio destino, o tentano di cambiarlo. Alcuni non hanno fortuna, mentre altri vengono aiutati a trovarlo” – Merida

L’attesa è terminata: Mercoledì 5 Settembre arriverà nelle nostre sale Ribelle – The Brave. Trattasi del 13esimo lungometraggio Pixar, tutto incentrato sulle vicende di una forte eroina dai capelli rossi, la combattiva principessa Merida, che senza dubbio non ha bisogno di un uomo per sentirsi completa. Anzi il suo desiderio di indipendenza la porterà a sfidare le regole del suo regno quando rifiuterà di scegliere un consorte tra i Lord che chiedono la sua mano. La sua irriverenza e gli eventi successivi alla sua scelta scateneranno una serie di eventi che richiederanno tutto il suo coraggio per riportare la pace nella sua Terra…

Ribelle ci aveva incuriosito già ai tempi delle Giornate professionali di cinema di Sorrento, durante le quali con una divertente presentazione ci aveva mostrato alcune clip. A mesi di distanza possiamo confermarlo, sì la Pixar ha fatto centro. Accurata attenzione ai dettagli, i suggestivi paesaggi della Scozia ricostruiti nei minimi dettagli e una bellissima colonna sonora.

Sei anni sono serviti al regista Mark Andrews e alla collega Brenda Chapman, per dare alla luce la pellicola, un vero e proprio viaggio che ha cambiato entrambi. Basato su una storia ideata da Chapman, “Ribelle – The Brave” è stato scritto da Andrews, Steve Purcell e da Chapman e Irene Mecchi. Al doppiaggio originale a prestare la voce a Merida è Kelly Macdonald , affiancata da Emma Thompson, Billy Connolly , Kevin McKidd, Craig Ferguson, Robbie Coltrane, e Julie Walters .

In Italia invece Anna Mazzamauro (“Strega”), Enzo Iacchetti (“Lord Macintosh”), Giobbe Covatta (Lord Dingwall) e Shel Shapiro (“Lord MacGuffin”).

“Sono così orgoglioso di questo film per la sua bellezza, la sua storia, la sua drammaticità, il suo umorismo e la sua azione - dice John Lasseter, capo creativo di Walt Disney e dei Pixar Animation Studios nonché produttore esecutivo - E’ un film splendidamente equilibrato che ti trasporta in un mondo meraviglioso, popolato da personaggi di grande intrattenimento. È diverso da tutto ciò che abbiamo mai visto prima. Ci piace esplorare nuovi mondi e raccontare storie inedite. È un tour de force tecnologico ed artistico, con una storia incredibile, ricca di umorismo e di grandi performance vocali”.

Per rendere al meglio le avventure di Merida, Pixar si è spinta al massimo della sua tecnologia, con particolare attenzione ai capelli rossi della protagonista, alle tuniche e ai vari mantelli.

La squadra di “Ribelle – The Brave” ha viaggiato dall’altra parte del mondo per visitare i luoghi più belli della Scozia, dove poter ambientare la loro straordinaria storia epica e avventurosa. La loro ricerca è iniziata nell’estate del 2006; sono tornati in Scozia nell’ottobre 2007, visitando i luoghi più noti di Edimburgo. “‘Ribelle presenta un nuovo livello di complessità visiva, nuovo persino per la Pixar - dice la produttrice Katherine Sarafian - “Non c’è stato nulla di facile in questo film. Ci siamo spinti oltre, incoraggiando i nostri artisti a raggiungere nuovi livelli”.

“Volevamo che fosse una pellicola per tutti e non solo un film per bambini, ma che potesse davvero impartire una lezione – ha spiegato il regista - è un viaggio, quello di una ragazza che deve trovare se stessa, lavorando sul suo egoismo. Il film ha tanti momenti bui, ma siamo sempre Pixar , quindi è bilanciato anche dalla commedia”.

Ribelle è il primo lungometraggio Pixar interamente dedicato ad una figura femminile, diversa dalle principesse Disney. Non è presente la storia d’amore….”Questo perché volevamo fare qualcosa di diverso – conclude Andrews - parlare di una giovane che non deve necessariamente essere salvata da qualcuno o sposarsi per essere completa. Qui parliamo del rapporto tra due generazioni, la sua e quella della mamma, e la priorità era il suo viaggio personale”.

Save the date: Ribelle 5 Settembre! Non perdetelo!

 

Scritto da Manuela Blonna
VOTO
 
{REL[87404][editoriale_gall]9e089uGHREL}

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA