questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Medusa nel segno della continuità

Attualità, Trade

21/06/2012

Con un misto di orgoglio e prudenza, Giampaolo Letta, AD di Medusa Film del gruppo Mediaset, nel rivendicare la leadership della società anche nella prima parte del 2012 con il 28% di quota di mercato (dopo la leadership nel 2011 con il 24%), smentisce le voci di ridimensionamento sia a livello produttivo che operativo, pur confermando un taglio di circa il 20% agli investimenti, indirizzato esclusivamente all'acquisizione di film stranieri. Un budget complessivo di circa 92 milioni di cui 56 milioni per l'acquisizione di film e 36 milioni per i costi industriali di distribuzione e pubblicità. Di questi la fetta più grande ovvero 45 milioni (oltre a 23 milioni di costi industriali) è riservata al cinema italiano, sul quale Medusa si concentra ulteriormente, grazie anche ai risultati ottenuti (5 film nella top ten della stagione, di cui 3 italiani).


"Mediaset vive di pubblicità e negli ultimi mesi il fatturato è sceso di circa il 10%, una diminuzione che si colloca in una crisi drammatica, che ancora non viene percepita a pieno dal mondo dello spettacolo". "Non bisogna aspettare che chiudano i set - ha aggiunto Letta - per cercare un accordo per abbassare il costo dei film, per riuscire a realizzare l'attuale numero di film con meno risorse a disposizione."


Per quanto riguarda lo spostamento del film di Checco Zalone (ancora senza titolo) inizialmente previsto a Natale e adesso spostato a data da definire comunque inizio 2013, e sostituito da I soliti idioti 2, Letta ha confermato che il film di Zalone non sarebbe stato pronto per Natale, pertanto insieme a TaoDue, produttore di entrambi i film, è stato deciso di giocare la carta Natalizia con i nuovi comici Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio.

Per quanto riguarda i titoli nel nuovo listino Medusa oltre a Checco Zalone, ed  I 2 soliti idioti che invaderanno gli schermi a Natale 2012, figurano tra i titoli internazionali On the road di Walter Salles,  passato all’ultimo festival di Cannes, il remake di Gambit diretto da Michael Hoffman con la inedita coppia comica Cameron Diaz-Colin Firth, Tarzan film d’animazione di Reinhard Klooss, Bait di Kimble Rendall che resuscita lo squalo in 3D. Ma il piatto forte è costitutito dai titoli italiani, coniugati in tutte le declinazioni possibili e immaginabili della commedia: da Una donna per la vita, commedia diretta e interpretata da Maurizio Casagrande con Margareth Madè, Sabrina Impacciatore e Neri Marcorè, Una famiglia perfetta di Paolo Genovese con Sergio Castellitto, Marco Giallini, Claudia Gerini e Micaela Ramazzotti,  e Holger Tappe, Buongiorno papà il nuovo lavoro di Edoardo Leo (Nessuno mi può giudicare), e il film comico a episodi All’ultima spiaggia di Gianluca Ansanelli con Dario Bandiera, Antonio Giuliani, e Nicole Grimaudo. Eva dopo Eva con un 'a solo' di Giovanni Storti per la prima volta sullo schermo senza i compagni Aldo e Giacomo, in coppia con Angela Finocchiaro e infine gli Universitari-Amori in corso di Federico Moccia. Sul fronte autorale il ritorno di Bernardo Bertolucci, con Io e te, tratto dall’omonimo romanzo di Niccolò Ammaniti, il nuovo film di Sergio Castellitto Venuto al mondo dove recita al fianco di Penélope Cruz e Emile Hirsch,  il nuovo dramma di Paolo Sorrentino La grande bellezza, con un trio di attori del calibro di Carlo Verdone, Sabrina Ferilli e Toni Servillo, Gli equilibristi di Ivano De Matteo, con Valerio Mastandrea e Barbora Bobulova, e infine il cartoon di Iginio Straffi Gladiatori di Roma con le voci di Luca Argentero, Laura Chiatti e Belèn Rodriguez.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA