questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Ma io non Sono, il teaser trailer in anteprima

Attualità, Trailer

14/10/2014

Ma io non sono / But I Am Not è un ambizioso progetto italiano che vede coinvolti, a fianco del regista autore e produttore Luigi Alberton, il centro di ricerca artistica Immaginario Sonoro (PD) e il Museo della Grande Guerra “Tre Sassi” (BL). Il film, attualmente in fase di pre-produzione, verrà girato sulle colline trevigiane – in particolare nel borgo medievale di Asolo – e sulle Dolomiti Orientali, nei luoghi della Grande Guerra, coinvolgendo anche gli abitanti di questi territori. Il prossimo 18 Ottobre alle 11.00, ad Asolo, in provincia di Treviso, presso la Sala Consiliare, ci sarà la conferenza stampa di presentazione aperta al pubblico e sarà presentato in anteprima il primo teaser trailer del film. Di seguito vi mostriamo un piccolo assaggio del contributo video.

Nel film si intrecciano tre linee temporali, perdendo spesso i loro confini in un gioco sottile e orchestrale di echi, consonanze e “ponti”. Nel presente, il giovane Alessio combatte la sua guerra personale alla ricerca dell’origine delle sue ossessioni. Nel passato storico, un pugno di uomini guidati dal valoroso sottotenente Mario Fusetti, conquista per un giorno solo, il 18 ottobre 1915, la vetta del Sasso della Strega. Nel passato immaginato, all’inizio del Novecento, si dipana la vita di alcuni di quei soldati, anch’essa una guerra: per vivere ed essere pienamente se stessi. Ma io non sono non è un film ‘di guerra’, ma è un film ‘sulla guerra’ che ciascuno di noi è chiamato a combattere, per superare quella negazione e quell'incompiutezza che anche il titolo richiama. "Noi non siamo" ciò che gli altri vedono (o vogliono vedere) di noi. È forse questo il fil rouge del film. 

A 99 anni dalla battaglia, il 18 ottobre 2014 alle 11, nella sontuosa Sala Consiliare di Asolo (TV) verrà presentato in anteprima assoluta il teaser trailer del film “Ma io non sono”. Saranno presenti, insieme al regista Luigi Alberton e al suo team, le autorità locali e alcuni dei protagonisti: Federico Rossi, Antonio Pauletta, Francesco Roder, Paola MasciadriSara Tamburello. Con loro, anche Franz Brunner e Loris Lancedelli, rispettivamente guida storica e direttore del Museo Tre Sassi. Entrambi, oltre a comparire nel film come attori, collaborano insieme a Luigi Menegatti come consulenti storici. “In una sorta di cortocircuito temporale” racconta il regista Luigi Albertonil giovane protagonista Alessio rivive la guerra ‘sulla propria pelle’, scoprendo inaspettatamente qualcosa di sé che lo cambierà nel profondo. La memoria ‘evolutiva’ come forma di consapevolezza di sé è infatti uno dei temi ricorrenti della mia ricerca. In questo film esploro in particolare le ragioni fondamentali che muovono le nostre azioni e ci tengono attaccati alla vita: gli affetti autentici, nelle loro molteplici forme, tra cui anche un delicato e inespresso amore omosessuale.” Se volete partecipare all'evento del 18 Ottobre, confermate la vostra presenza all'indirizzo press@butiamnot.com! E cliccate "Partecipa" sull'evento di Facebook.

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA