questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

L’ultimo traguardo, Senna conquista anche il Sundance

Attualità

01/02/2011

L’ultimo podio dove è stato pronunciato il nome di Ayrton Senna è quello del Sundance di Park City nello Utah. Il pubblico del Festival diretto da Robert Redford, infatti, ha assegnato il suo premio al film diretto da Asif Kapadia, scritto da Manish Pandey e prodotto da James Gay Rees insieme a Working Title.

Senna, in uscita in Italia, l’11 febbraio (Universal Pictures) era appena stato presentato a pochi giorni dalla Premiere nordamericana al Teatro Petruzzelli di Bari nell’ambito del Bifest di Felice Laudadio.  “Senna era un campione, ma anche una Superstar.” Nota il produttore James Gay Rees. “Aveva una qualità che è simile a quelle delle Star di Hollywood. Nessuno, oggi, farebbe mai un film sulla vita di Michael Schumacher.”

Lo sceneggiatore Manish Pandey aggiunge: “Perché Senna è sceso in pista quel giorno maledetto a Imola quando tutto sembrava lasciar pensare che gli sarebbe accaduto qualcosa di drammatico? La risposta è una sola: Senna era e sapeva di essere soprattutto un pilota. E i piloti, soprattutto i grandi campioni, corrono  sempre e comunque.”

Scritto da Marco Spagnoli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA