questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

01 Distribution: la squadra si rafforza

Attualità, Interviste, Personaggi

28/11/2012

Qual è la sua valutazione sull'anno che sta per finire?

Veniamo da un anno molto faticoso, sia in termini di mercato globale che di segmento 01. Un anno che ha visto il prodotto medio di qualità, molto presente nei primi dieci mesi nel nostro listino, soffrire molto. Il calo di frequentazione delle sale legato alla crisi è andato a toccare in modo diretto e predominante proprio questo prodotto. Quindi dopo l’ottima partenza con Hugo Cabret di Scorsese abbiamo avuto una serie di titoli importanti che hanno performato al di sotto delle nostre aspettative. Anche la ripartenza autunnale non è stata entusiasmante nonostante la presenza di titoli importanti come Bella Addormentata, Reality e Tutti i santi giorni. Tutti risultati in linea col mercato che nei primi 10 mesi del 2012 ha fatto riscontrare un’importante contrazione di biglietti venduti. Si spera che questo momento negativo passi presto e che da questo difficile momento l’industria cinematografica italiana possa ripartire per riconquistare gli spettatori perduti. I presupposti ci sono tutti, con una determinazione ed una comunione di intenti tra distributori, produttori ed esercenti che non si erano mai viste prima, con l’obiettivo comune di cambiare le cose. Tutti abbiamo capito che non si può lasciare nulla al caso, dobbiamo pensare in funzione di un mercato che deve crescere costantemente nel tempo partendo da un palinsesto per l’estate 2013 decisamente importante e in cui noi saremo presenti con tre titoli italiani, fra cui due commedie con un grande cast già in fase di produzione mentre per quanto riguarda il cinema di qualità, come ha annunciato il nostro Amministratore Delegato, Paolo Del Brocco, se dovesse esserci un film in concorso a Cannes arriverà nei cinema day and date con il Festival.

La crisi del cinema d'autore nel 2012 ha colpito un po’ tutti. Ci sono responsabilità anche dei produttori?

Nel bimestre settembre/ottobre sono arrivati nelle sale una serie di titoli di autori importanti che per quanto bellissimi per motivi diversi non erano in linea con il gusto del grande pubblico e pertanto non hanno raggiunto i risultati prefissati. O parliamo di eccezione culturale e pertanto non chiediamo al cinema d’autore di doversi confrontare col mercato oppure i produttori dovranno sollecitare gli autori a scegliere storie più vicine ai gusti del pubblico. Ritengo che si possa ancora tentare di fare industria col cinema di qualità ma per ottenere i risultati che fino a pochi anni fa erano facilmente raggiungibili oggi ci vogliono grandi storie, cast importanti e tanta tanta fortuna. La cosa più difficile è pensare oggi una storia che possa comunque essere attuale fra un paio di anni, tempo che intercorre fra l’ideazione di un film e la sua commercializzazione.

Da questo punto di vista il film di Albanese dovrebbe arrivare al momento giusto.

Ci puntiamo tantissimo! E’ un grande sforzo produttivo di Fandango che siamo molto lieti di avere nel nostro listino. Un film dalle grandi potenzialità, estremamente attuale e per cui abbiamo messo in piedi varie operazioni di marketing incluse le “vere primarie” a cui hanno partecipato i tre protagonisti del film Cetto, Frengo e Olfo e che credo si siano concluse con un niente di fatto causa brogli elettorali.

A Natale uscirà anche il film di Robert Redford presentato a Venezia, che se non erro è l’ultimo titolo americano del vostro listino?

La grande sorpresa del nostro listino 2013 è che ci saranno ancora grandi film americani. Fra questi cito The tomb con la coppia Stallone-Schwarzenegger e poi l’attesissimo Rush di Ron Howard sul mondo della Formula 1, oltre ad una grandissima sorpresa che verrà annunciata a Sorrento. Pochi titoli ma molto importanti. Ne siamo veramente felici.

Per quanto riguarda invece gli italiani cosa ci sarà?

Oltre alle conferme di tutte le grandi firme che fanno parte della nostra squadra posso annunciare l'arrivo nella nostra scuderia di nuovi autori della commedia, su tutti cito Leonardo Pieraccioni, che sarà distribuito da noi nel 2013.

Può anticiparci i titoli e possibilmente le date di uscita di questi film?

I titoli presenti nel nostro listino e che usciranno nel 2013 sono 27, un record per 01 Distribution. Fra i film in uscita nella prima parte del nuovo anno cito il nuovo film dei fratelli Vanzina Mai Stati Uniti che arriverà nelle sale il 3 gennaio, Pazze di me di Fausto Brizzi il 24 gennaio, Il principe abusivo di Alessandro Siani il 14 febbraio e Educazione siberiana di Gabriele Salvatores il 28 febbraio, Amiche da morire dell'esordiente Giorgia Farina con un cast femminile straordinario (Gerini, Capotondi e Impacciatore) uscirà il 7 marzo, Bianca come il latte, rossa come il sangue di Giacomo Campiotti il 4 aprile, il nuovo film con Claudio Bisio Benvenuto Presidente fra marzo e aprile, il nuovo film di Daniele Luchetti probabilmente a maggio. Fra gli altri ricordo Aspirante vedovo di Massimo Venier con Fabio De Luigi e Luciana Littizzetto, L’intrepido di Gianni Amelio con Antonio Albanese, Allacciate le cinture di sicurezza di Ferzan Ozpetek.

Cosa porterete a Sorrento?

Presenteremo in anteprima Mai Stati Uniti dei Vanzina, commedia molto riuscita che pensiamo sia giusto far vedere agli esercenti e, nel nostro spazio, avremo la presenza di Fausto Brizzi e Alessandro Siani che presenteranno alcuni minuti dei loro nuovi film nell’ambito di un promo straordinariamente ricco.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA