questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Le uscite del weekend raccontate dai protagonisti

Attualità

21/06/2013

In questo fine settimana di inizio estate, oltre a prepararci a godere della bella stagione, a tenerci compagnia ci sono alcuni dei film più attesi dei prossimi mesi, abbiamo scelto per voi: L'uomo d'acciaio e Cha Cha Cha

Le esclusive interviste di Primissima ai protagonisti, per darvi un assaggio di quello che vi aspetta al cinema direttamente da chi ha partecipato al film! Di seguito alcuni estratti delle videointerviste, cliccate sul nome del protagonistaper avere la visione completa. Buona lettura e buona visione!

Il cast al completo ha presenziato alla prima al Festival di Taormina per presentare Man oof Steel- L'uomo d'acciaio il regista e gli attori hanno chiacchierato con noi. Zack Snyder dirige L'Uomo D'Acciaio ispirandosi su un'idea di Christopher Nolan, per dare una nuova identità alla saga di Superman con protagonista Henry Cavill. Il regista ci ha raccontato: "L'importanza è proprio in questi due elementi, lui è un alieno ma al tempo stesso è un uomo. Può sembrare una contraddizione, ma il divertimento del film è proprio questo, è più umano degli umani, perché arriva sulla terra come un alieno e vuole disperatamente le cose che noi abbiamo con naturalezza, come per esempio l'amore dei genitori. E' un aspetto che ti permette di vedere Superman e il mondo attraverso i suoi di occhi. Devo a questo film la possibilità di aver lavorato con due grandi attori come Russel Crowe e Henry Cavill."

Henry Cavill, il giovane e affascinante protagonista ci racconta come è stato prestare volto e anima ad un personaggio tanto importante quanto ingombrante: "Ho sentito una grossa responsabilità per questo ruolo, sia come singolo che come coppia con Amy Adams (che interpreta Lois Lane), che è una coppia famosa e leggendaria. Ma ho deciso di non pensarci troppo, altrimenti sarei diventato pazzo e avrei avuto anche una certa soggezione, quindi la responsabilità c'era, ma come c'è talmente tanto in questo film che il regista e lo sceneggiatore hanno fatto davvero un lavoro magnifico. Amy poi è stata una partner straordinaria che ha saputo tirare fuori il meglio di me."
Amy Adams: "Anche io interpretando Lois Lane ho pensato al ruolo ingombrante di questo personaggio conosciuto davvero da molti anni, per togliermi un po' di ansia ho pensato che fosse importante la relazione di coppia, ma in questo film si analizzano così tante dinamiche diverse, quelle famigliari, di Superman con il padre, quindi sentivo meno responsabilità. Il pubblico può' concentrarsi su di noi, ma ha davvero tanti personaggi interessanti."

Michael Shannon e Antje Traue sono rispettivamente il Generale Zod e Faora Ul, i cattivi di Superman, esiliati da Krypton progettati per difendere il loro pianeta a qualsiasi costo. Shannon: "il Mio Generale Zod è molto diverso dalle precedenti versioni. Scritto dal principio, è un cattivo che si concentra nella protezione del suo popolo"
Truue: "E' essenziale che io e Michael nel film abbiamo questa relazione particolare, perché anche senza parlare loro due si capiscono e in un certo senso lei lo protegge"

Torna Marco Risi e torna con un noir moderno, dai toni thriller, ambientato a Roma, mette in evidenza tutte le losche situazioni che posso transitare nel capitale, con Claudio Amendola, Luca Argentero ed Eva Herzigova. Il regista: "Quello che mi interessava era che i riferimenti alla realtà fossero sotterranei, ovvero meno evidenti. Non volevo fare riferimento ad un fatto di cronaca, ad una cosa recentemente successa e poi raccontarla nel film, volevo che ci fosse una realtà vicina ai fatti successi in questo paese. Fare riferimento ai nostri fatti, inserendoci un investigatore privato che rappresenti quello a cui vorremmo somigliare, io vorrei essere lui, vorrei far andare le cose in un certo modo."

Claudio Amendola: "Anch'io come dice Marco, sono molto colpito dai grandi fatti di cronaca del nostro paese, soprattutto dai funzionari oscuri che lavorano in maniera ambigua, domandandomi chi sono queste persone?"
Luca Argentero: "Ho pensato all'ispettore Corso come il primo personaggio grande che mi veniva offerto ed è un grossa responsabilità perché presuppone tutto un lavoro di background diverso da quello fatto prima.Un personaggio di cui vado molto orgoglioso soprattutto con questa firma"
Eva Herzigova: "Essendo una mamma, di tre bambini, quello che mi ha avvicinato al mio personaggio è aver pensato al dolore di perdere un figlio, i ha aiutato Marco a tirare fuori queste emozioni."

Scritto da Sonia Serafini
Tag: non vi sono tags per questo articolo
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA