questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Le uscite del 2 aprile

Anteprime, Attualità

01/04/2015

Nove pellicole per santificare le festività pasquali, tra cui una che vale per 7. Stiamo parlando di Fast & Furious 7, l’ennesimo attesissimo capitolo della saga action per eccellenza, dedicato a Paul Walker, uno dei protagonisti morto a metà lavorazione per una tragica ironia della sorte in un incidente stradale e da cui si attendono sfracelli in tutti i sensi. Dai vecchi capitoli (firmati Justin Lim) ai vari 007, Mission Impossible etc. era veramente difficile ridefinire gli standard del genere. Fast & Furious 7, diretto dal maestro dell’horror James Wan, il più spettacolare di tutta la serie, ci riesce, compiendo alcuni miracoli della legge di gravità, oltre a resuscitare il coprotagonista. Fast & Furious 7 non è l’unico titolo mainstream. La Disney infatti sceglie la Pasqua per far uscire Into the Woods. Un raffinato musical di Rob Marshall (Chicago) che privati della garanzia di “e vissero felici e contenti”, si diverte a mettere a nudo i personaggi di alcune celebri favole, mettendo in discussione i loro più segreti desideri. Motore di tutta la vicenda una strega perfida e orribile chiamata Meryl Streep. Sono altre tre le pellicole a stelleestrisce, tutte all’insegna di vicende drammatiche, dall’avventuroso ed esistenziale Wild, al thriller texano Cold in July ed all’enigmatico Third Person. Con Wild di Jean Marc Vallée (Dallas Buyers Club) siamo, come dice anche il titolo, dalle parti di Into the Wild Nelle terre selvagge, con un’altra storia vera, questa volta di una ragazza che a ventisei anni, schiacciata da una serie di eventi e di errori, decide di affrontare a piedi e con le sue sole forze, il Pacific Crest Trail, un percorso tra le montagne di 1.600 Km. 

Ricorda vagamente le atmosfere texane dei Coen (e di McCarthy) Cold in July, un thriller anomalo tratto dal celebre romanzo di Joe R. Lansdale, che inizia in chiave pulp e finisce come commedia nera, con personaggi che sembrano già scritti e che invece non lo sono affatto e dove il sangue finisce per centrifugare i peccati del mondo. Infine Third Person vede il ritorno, dopo la gloria di Crash, di Paul Haggis alla scrittura e alla regia di un puzzle dove tre storie diverse tra loro si sfiorano in un mosaico della drammaticità dei tempi. Tre le pellicole italiane, due delle quali alle prese con i concetti speculari di fortuna e disgrazia, le due facce della stessa medaglia destinate nella stessa misura a mettere a dura prova le persone. Come la commedia dal titolo wertmulleriano Tempo instabile con probabili schiarite di Marco Pontecorvo dove l’amicizia tra i due soci di una ditta, che scoprono il petrolio nel terreno che circonda la loro azienda, peraltro in semibancarotta, viene travolta dal felice evento, mettendo a nudo il lato peggiore dei due protagonisti. L’altra faccia della medaglia è rappresentata da una delle peggiori disgrazie che possono capirare ad una donna. La scelta del titolo si riferisce alla decisione che lei assieme al marito dovrà prendere dopo che è stata violentata ed è rimasta incinta. Un testo teatrale di Pirandello riletto come "thriller sentimentale" da Placido, e sostenuto da  una straordinaria Ambra Angiolini. Terzo titolo italiano Soldato semplice del comico televisivo Paolo Cevoli, che esordisce nel cinema con una commediola agrodolce girata in valtellina sullo sfondo della grande guerra, dove al fronte nascono amicizie tra soldati provenienti dalle varie regioni italiane. Ultimo titolo della settimana il danese Second Chance della regista Premio Oscar Susanne Bier dove un poliziotto sposato dopo aver perso tragicamente il proprio figlio di pochi mesi, pensa bene di entrare a gamba tesa nella squallida vita di una coppia di tossicodipendenti che hanno un figlio della stessa età del suo. 

COLD IN JULY

Regia Jim Mickle. Con Michael C. Hall, Sam Shepard, Vinessa Shaw, Don Johnson. 109’, Movies Inspired, Drammatico. 

Un uomo sorprende di notte un ladro dentro casa sua, e lo uccide accidentalmente, provocando la reazione del padre di quest’ultimo, un ex criminale, che vuole vendicare il figlio… 

FAST & FURIOUS 7

Regia James Wan. Con Vin Diesel, Paul Walker, Dwayne Johnson, Michelle Rodriguez, Tyrese Gibson. 140’, Universal, Azione.

Minacciata da un ex agente britannico, che vuole vendicare il fratello ucciso nel precedente episodio da Toretto, la squadra dei piloti di strada riceve un aiuto insperato dalla Cia, a condizione che riescano a liberare un misterioso hacker, rapito e segregato in qualche parte del mondo, da un gruppo di terroristi. 

INTO THE WOODS

Regia  Rob Marshall. Con Meryl Streep, Emily Blunt, James Corden, Anna Kendrick, Chris Pine. 125’, Disney, Fantasy-Musicale. 

Una rivisitazione moderna di alcune fiabe dei fratelli Grimm, intrecciate con la storia di un panettiere e della moglie che non riescono ad avere figli ed una strega che ha gettato su di loro un maleficio.  

LA SCELTA

Regia Michele Placido. Con Raoul Bova, Ambra Angiolini, Valeria Solarino, Manrico Gammarota. 86’, Lucky Red, Drammatico.

La serenità di una coppia felicemente sposata viene sconvolta dalla violenza che la donna subisce da uno sconosciuto in un parco della città, e dalla successiva scoperta di essere rimasta incinta. 

SECOND CHANCE

Regia Susanne Bier. Con Nikolaj Coster-Waldau, Maria Bonnevie, Ulrich Thomsen, Nikolaj Lie Kaas. 104’, Teodora, Drammatico. 

La vita tranquilla di un poliziotto danese felicemente sposato e da pochi mesi padre di uno splendido bambino, viene sconvolta dall'inspiegabile morte del piccolo figlio, che scatenerà una reazione sconvolgente da parte del poliziotto perfetto.

SOLDATO SEMPLICE

Regia  Paolo Cevoli. Con Paolo Cevoli, Antonio Orefice, Luca Lionello, Massimo De Lorenzo. 99’, Koch Media, Commedia.

L’amicizia tra un maestro elementare riminese ed un giovane fante di Capri in un avamposto del fronte della Valtellina durante la Grande Guerra.

TEMPO INSTABILE CON PROBABILI SCHIARITE

Regia  Marco Pontecorvo. Con Luca Zingaretti, Pasquale Petrolo, John Turturro, Carolina Crescentini. 100’, Good Film, Commedia.

I due soci di una ditta sull’orlo della bancarotta fanno una scoperta strabiliante: dal sottosuolo del terreno della piccola azienda esce petrolio. La scoperta metterà a nudo il lato peggiore dei nostri protagonisti.

THIRD PERSON

Regia  Paul Haggis. Con Liam Neeson, Olivia Wilde, Adrien Brody, Moran Atias, James Franco. 130’, M2 Pictures, Drammatico.

Tre drammatiche storie d'amore si dipanano parallelamente in tre città diverse: Parigi, New York e Roma. 

WILD

Regia  Jean-Marc Vallée. Con Reese Witherspoon, Laura Dern, Thomas Sadoski, Michiel Huisman. 115’, Bim, Drammatico-Biografico. 

Una giovane donna per superare una profonda crisi personale e familiare decide di affrontare un’impresa dura e rischiosa, percorrendo da sola ed a piedi le oltre mille miglia dei selvaggi sentieri montani del Pacific Crest Trail.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA