questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Le uscite del 28 maggio

Anteprime, Attualità

27/05/2015

Si avvicina il long week end della festa della Repubblica ed il mercato riparte al galoppo con nove titoli in uscita di cui due particolarmente robusti, per catalizzare il pubblico maschile ed il pubblico femminile: un action in formato blockbuster ed una commedia musicale campione d’incassi oltreoceano. Con San Andreas ritorna il cinema apocalittico, rivitalizzato con l’ausilio del 3D, e rilancia la paura del Big One, il terremoto che pende come una spada di Damocle sulla California e che nel film, interpretato dal muscolare Dwayne Johnson, spazza via Los Angeles e San Francisco in seguito al distacco della faglia di Sant’Andrea. Piace invece alle ragazze Pitch Perfect 2, campione di incassi in Usa (ha letteralmente segato Mad Max e Tomorrowland) sequel del musical con al centro le giovanissime liceali del coro ‘a cappella’ (senza accompagnamento) della scuola di Barden, questa volta alle prese con il titolo mondiale. Sul fronte ‘familiare’ arriva Il libro della vita dove si intrecciano leggende classiche e leggende messicane in una pellicola d’animazione prodotta da Guillermo Del Toro per Fox Animation, visivamente e concettualmente originalissima, dove il giovane protagonista per raggiungere la sua innamorata dovrà attraversare il regno dei vivi, quello dei morti e quello dei ricordi. Avventura per ragazzi coi fiocchi invece con Lo straordinario viaggio di TS Spivet di Jean-Pierre Jeunet, che racconta con gli stessi occhi ‘magici’ di Amelie la storia di un ragazzino genio precoce attraverso gli Stati Uniti alla scoperta del mondo e di se stesso. Tre i titoli italiani tra cui il quarto titolo italiano a Cannes, il documentario Louisiana di Roberto Minervini, che racconta la  comunità di bianchi dimenticata dalle istituzioni che vive nelle baracche in un lembo del nord dello stato,  divisa tra drogati, barboni e paramilitari che si allenano a sparare su un fantoccio di Obama. Hybris è invece un horror italianissimo e realizzato da una troupe e cast under 30, ed ispirato alle atmosfere de La Casa ma con maggiore attenzione alle storie dei quattro sfortunati protagonisti. Terzo titolo italiano Pitza e Datteri è una commedia multietnica, ambientata in una Venezia lontana dai monumenti ma con un monumentale Battiston convertito, per protesta, all’Islam che fa da mentore ad un giovane imam afgano, spedito a Venezia per riprendere la moschea trasformata in salone di bellezza. 

Infine due titoli europei, la commedia sentimentale Il fascino indiscreto dell’amore (molto meglio il titolo originale Tokyo Fiancée), che tra documentario e storia d’amore racconta l’avventura nipponica di una ventenne belga cresciuta con il mito del Giappone, che scopre invece un paese completamente diverso da quello che aveva idealizzato. L’ultimo titolo The Tribe, diretto da un ungherse e girato in Ucraina, è sicuramente il più ‘disturbante’ ed estremo. La tribù del titolo è formata dagli allievi di una scuola per sordomuti in Ucraina, dedita principalmente a prostituzione, spaccio e violenza gestiti da un gruppo che detta legge all’interno dell’istituto. All’interno di questo inferno muto si consuma la storia di Sergey, un nuovo arrivato che si innamora di una delle ragazze del gruppo. Premiato a Cannes nel 2014 The Tribe, completamente privo di dialoghi e sottotitoli, è un’esperienza scioccante sia visivamente che umanamente.

HYBRIS

Regia Giuseppe Francesco Maione. Con Lorenzo Richelmy, Guglielmo Scilla, Tommaso Arnaldi, Claudia Genolini. 83’, Flavia Ent., Horror.

Quattro ragazzi si incontrano una notte in una vecchia casa abbandonata, scoprendo di essere legati da un oscuro passato e di non avere un futuro. 

IL FASCINO INDISCRETO DELL’AMORE

Regia Stefan Liberski. Con Pauline Etienne, Taichi Inoue, Julie LeBreton, Alice de Lencquesaing, Akimi Ota. 100’, Fil Rouge, Sentimentale. 

Una tenera storia d'amore tra uno studente giapponese e una ragazza belga.

IL LIBRO DELLA VITA

Regia Jorge R. Gutierrez. 95’, Fox, Animazione. 

Il viaggio iniziatico di un giovane musicista messicano che per conquistare la sua amata si imbarca in una magica avventura che lo porterà in tre mondi diversi. 

LO STRAORDINARIO VIAGGIO DI TS SPIVET

Regia  Jean-Pierre Jeunet. Con Helena Bonham Carter, Judy Davis, Callum Keith Rennie, Kyle Catlett. 105’, Microcinema, Avventura.

Un bambino prodigio di dieci anni dopo aver ricevuto la notizia della vittoria di un premio prestigioso per una sua invenzione, si mette in viaggio su un treno merci per andare a ritirarlo. 

LOUISIANA

Regia Roberto Minervini. 92’, Lucky Red, Documentario.

Tra drogati, paramilitari che sognano di uccidere Obama, senzatetto e disoccupati cronici, un viaggio nel nord della Louisiana, una terra dimenticata da Dio e dagli uomini.

PITCH PERFECT 2

Regia  Elizabeth Banks. Con Anna Camp, Anna Kendrick, Rebel Wilson, Elizabeth Banks, Hailee Steinfeld. 105, Universal, Commedia musicale. 

Prima di lasciare titolo e scuola le Barden Bellas decidono di affrontare il Campionato del Mondo di canto ‘a Cappella’ che si svolgerà a Copenhagen. 

PITZA E DATTERI

Regia  Fariborz Kamkari. Con Giuseppe Battiston, Maud Buquet, Mehdi Meskar, Hassani Shapi, Giovanni Martorana. 92’, Bolero, Commedia. 

La piccola comunità mussulmana di Venezia è stata sfrattata dalla sua moschea trasformata in un salone di bellezza unisex, gestito da una mussulmana che tiene collettivi femministi.

SAN ANDREAS

Regia  Brad Peyton. Con Dwayne Johnson, Alexandra Daddario, Art Parkinson, Colton Haynes, Carla Gugino. 107’, Warner Bros., Catastrofico. 

Dopo una prima scossa devastante di terremoto in California, il pilota di un elicottero dei soccorsi si mette in viaggio per tentare di salvare sua figlia.

THE TRIBE

Regia  Myroslav Slaboshpytskkiy. Con Grigoriy Fesenko, Yana Novikova, Rosa Babiy, Alexander Dsiadevich. 130’, Officine Ubu, Drammatico.

Appena arrivato in un istituto per sordomuti un giovane viene sottoposto alle violenze di un gruppo che detta legge all’interno dell’edificio. Le due ragazze più appariscenti vengono fatte prostituire e Sergey si innamora di una delle due. 

Scritto da Piero Cinelli
Tag: non vi sono tags per questo articolo
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA