questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Le uscite del 26 marzo

Anteprime, Attualità

25/03/2015

Otto film in uscita strategica pre-pasquale. Tre pezzi da novanta del cinema francese contro un raffinato family statunitense, una drammatica storia cinese del passato e tre titoli italiani. Il caso vuole che tre dei titoli francesi di maggiore successo oltralpe negli ultimi mesi escano contemporaneamente in Italia. Tre titoli diversissimi tra loro, una commedia fenomeno, un polar di razza ed una avventura ai confini del mondo firmata da Jean Jacques Annaud. 

Commedia francese dei buoni sentimenti, inserita in un ambiente rurale molto vitale, nonostante la sordità di tutti componenti della famiglia, ad eccezione, per assurdo, di una figlia dalla straordinario talento canoro, La famiglia Belier tra molte risate e qualche lacrimuccia riesce a demolire le barriere psicologiche nei confronti dei cosiddetti diversamente abili.

Ispirato alla storia vera del giudice marsigliese Pierre Michel, una sorta di Giovanni Falcone transalpino, French Connection è un autentico polar dove giustizia e criminalità si combattono in una Marsiglia degli anni 70, capitale mondiale del traffico di droga. Ambientato nella Cina della rivoluzione culturale L’ultimo lupo del regista francese Annaud è una eco-favola in 3D, girata in una selvaggia Mongolia, dove un giovane studente di Pechino inviato ad insegnare la rivoluzione ai nomadi, impara da questi ultimi il difficile equilibrio tra uomo e natura di cui i lupi sono un anello fondamentale. Dai lupi agli alieni con l’altro mega titolo ‘family’ della settimana, che anticipa le festività pasquali. Non si può non pensare ad Et di fronte all’alieno Oh (che non è un nuovo modello della Opel, ma un alieno combina guai) che accompagna l’undicenne Tip alla ricerca della madre. E’ la casa e la sua dimensione affettiva e sociale che muove la straordinaria avventura del nuovo cartone Dreamworks Home A Casa, dove l’amicizia tra due piccoli esseri riesce a dare un senso anche alle migrazioni intergalattiche. Si torna ancora in Cina, all’epoca della rivoluzione culturale, ma in un contesto decisamente diverso con l’ultimo film di Zhang Yimou, Lettere di uno sconosciuto, presentato in concorso a Cannes 2014. Un dramma intimista per raccontare la tragedia di un’ epoca. La storia di una coppia felice separata traumaticamente dalla rivoluzione e cancellata perfino nella memoria è, nella sua micro realtà, una denuncia della brutalità di un regime che ha annullato le vite di milioni di persone.  

Infine i tre titoli italiani, tutti con protagoniste donne.  A cominciare dalla commedia con venature noir Ho ucciso Napoleone, con Michaela Ramazzotti nel ruolo di una manager in carriera che si trasforma in femme fatale, passando per il docu-fiction Onde Road, dove un’agente della censura futuribile viene incaricata di indagare tra le onde dell’etere e le strade della Calabria sulla scomparsa delle radio libere ed infine per approdare, senza allontanarsi dalla Calabria, in La terra dei Santi, dove la ndrangheta viene osservata (e sconfitta) dalle donne. Da una donna magistrato che riesce ad infrangere i codici di omertà che le mogli degli ndranghetisti subiscono sulla testa dei propri figli.

FRENCH CONNECTION

Regia  Cedric Jimenez. Con Jean Dujardin, Gilles Lellouche, Céline Sallette, Mélanie Doutey. 135’, Medusa, Poliziesco.

Ispirato alla storia vera di un giudice marsigliese, racconta la guerra tra quest’ultimo ed il boss dell’organizzazione che negli anni 70 gestiva un gigantesco traffico internazionale di droga.

HO UCCISO NAPOLEONE

Regia Giorgia Farina. Con Micaela Ramazzotti, Libero de Rienzo, Adriano Giannini, Elena Sofia Ricci, Iaia Forte. 90’, 01 Distribution, Commedia. 

Dopo aver scoperto di essere incinta del suo capo, una giovane e single manager in carriera viena licenziata in tronco e decide di vendicarsi. 

HOME A CASA

Regia Tim Johnson. 94’, 20th Century Fox, Animazione.

La improbabile amicizia tra un alieno, bandito dalla sua razza diopo l’ennesimo disastro, ed una ragazzina che cerca di sfuggire alla cattura da parte degli alieni che hanno conquistato la terra.

LA FAMIGLIA BELIER

Regia Eric Lartigau. Con Karin Viard, François Damiens, Eric Elmosnino, Louane Emera. 100’, Bim, Commedia.

Una sedicenne, figlia di genitori sordomuti, deve scegliere se continuare a prestare la propria voce ai genitori oppure seguire il proprio talento naturale di cantante. 

LA TERRA DEI SANTI

Regia  Fernando Muraca. Con Valeria Solarino, Ninni Bruschetta, Lorenza Indovina, Tommaso Ragno. 89’, Asap Cinema, Drammatico.

Una donna magistrato trasferita in Calabria cerca di scardinare l'omertà delle donne verso il sistema patriarcale che sta alla base della più potente organizzazione criminale del mondo.

LETTERE DI UNO SCONOSCIUTO

Regia Zhang Yimou. Con Gong Li, Dao Ming Chen, Huiwen Zhang, Guo Tao. 111’, Lucky Red, Drammatico.

Nella Cina maoista della Rivoluzione Culrìturale, un intellettuale dissidente viene inviato in un campo di lavoro. Dopo alcuni anni, alla fine di quel periodo da incubo, torna a casa dall’amata moglie per scoprire che, affetta da amnesia, lei rifiuta di riconoscerlo. 

L’ULTIMO LUPO

Regia  Jean-Jacques Annaud. Con Shaofeng Feng, Shawn Dou, Shwaun Dou, Ankhnyam Ragchaa. 121’, Notorious, Avventura.

Un giovane studente di Pechino, viene inviato nelle zone interne della Mongolia dove rimane affascinato dall’intelligenza e dalla forza dei lupi e dal legame di rteciproco rispetto che i pastori hanno con loro.

ONDE ROAD

Regia Massimo Ivan Falsetta. Con Barbara Cambrea, Francesca Zavettieri, Friedrick Van Stegeren, Awana Gana, Fabrice Quagliotti. 100’, Distr. Indip., Docu-Fiction.

Dopo che tutte le frequenze delle radio sono state bloccate e occupate da una speaker clandestina che diffonde vecchie registrazioni, una fantomatica agente viene inviata in Calabria per scoprire i colpevoli. 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA