questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Le uscite del 18 settembre

Anteprime, Attualità

17/09/2014

Nove film in uscita. Quattro americani, quattro italiani ed un cartone tedesco. Se amate la pizza ed i pop corn movies non perdete il reboot in live-action e 3D (girato in motion capture) delle Tartarughe Ninja, prodotto senza badare a spese da Michael Bay. Icone degli anni 80, rivivono grazie alla tecnologia, in un fanta-action contro i cattivi ambientato in una New York che ricorda da vicino le atmosfere di Spider-Man. Sempre agli adolescenti, ma in particolare alle femminucce, si rivolge il drammatico Resta anche domani, che dopo Colpa delle stelle arriva per strappare altre lacrime garantite alle adolescenti. Basato sull'omonimo best seller di Gayle Forman, racconta l'esperienza di una ragazza che dopo aver perso i genitori in un incidente stradale finisce in coma e in una specie di limbo spirituale, si osserva nel letto di ospedale e cerca di prendere una decisione sul suo futuro. Si rivolge ad un pubblico più adulto il thriller La preda perfetta, ambientato in una cupa New York invernale ed interpretato da Liam Neeson nel ruolo di un ex poliziotto alcolista alle prese con un serial killer. Ultimo titolo a stelleestrisce, per tutti gli appassionati di musica, il documentario Jimi All is by my side, firmato dallo sceneggiatore di 12 anni schiavo John Ridley. Più che un biopic su Jimi Hendrix è il racconto di un anno cruciale, il 1966, in cui il giovane musicista di Seattle, dando fuoco alla sua chitarra, entrò nella leggenda. 

Quattro i titoli italiani, tutti drammatici e sul genere d’autore, anche se con notevoli differenze. Arriva dal Concorso del Festival di Venezia, Anime nere di Francesco Munzi. Una storia nerissima di origini e destini criminali in una Calabria tragicamente legata ai propri modelli ancestrali. Protagonisti tre fratelli, passati senza apparenti scossoni dalle cura delle capre al traffico di cocaina, ma incapaci di liberarsi del proprio passato.  E’ ambientato  in un Sud meno cupo, drammatico ma pieno di buone intenzioni, La nostra terra di Giulio Manfredonia. Una piccola storia di antimafia combattuta a colpi di pomodori, melanzane e prodotti de La nostra terra, dove una cooperativa di persone che apparentemente hanno molto poco in comune, ha ottenuto la gestione di una tenuta confiscata ad un boss mafioso. Ancora un film sulla paternità, dopo La cena per farli conoscere, per Pupi Avati, che ne Il ragazzo d’oro mette in gioco il difficile rapporto di odio e amore che alla morte del padre, probabilmente suicida, sconvolge il giovane aspirante scrittore Scamarcio, in cerca di una difficile riconciliazione con la figura paterna e con se stesso. Infine Se chiudo gli occhi non sono più qui, di Vittorio Moroni, racconta una storia di adolescenza difficile, schiacciata tra problemi familiari, di integrazione e di sfruttamento, e che riesce a trovare una sua redenzione nella cultura. Per la gioia dei più piccoli arriva infine l’Ape Maia: tra libri, fumetti, serie tv, uno dei personaggi più familiari per il pubblico dei bambini. Adesso arriva in versione CGI ed in 3D con la pellicola diretta dal teutonico Alexs Stadermann.

Tartarughe Ninja

Regia Jonathan Liebesman, Con Megan Fox, Will Arnett, William Fichtner, Alan Ritchson. 101’, Universal, Azione-Commedia. 

Donatello, Raffaello, Michelangelo e Leonardo, meglio conosciuti come le Tartarughe Ninja, tornano sul grande schermo a 30 anni dalla loro nascita dai fumetti di Kevin Eastman e Peter Laird. Dovranno combattere contro il diabolico Shredder, che si è impadronito di New York City.

Resta anche domani

Regia  R.J. Cutler. Con Chloë Grace Moretz, Mireille Enos, Joshua Leonard, Jamie Blackley. 106’, Drammatico, Warner Bros.

In un attimo la vita piena di gioia e di speranze della diciassetenne Mia viene dissolta. In seguito ad un incidente stradale finisce in coma e si ritrova bloccata in una sorta di "limbo" da cui può osservare tutto ciò che accade intorno al suo corpo.

La preda perfetta

Regia Scott Frank. Con Liam Neeson, Dan Stevens, David Harbour, Boyd Holbrook, Adam David Thompson. 114’, Eagle Pict., Thriller. 

Un alcolista ex poliziotto del Dipartimento di Polizia di New York che lavora come investigatore privato senza licenza accetta di aiutare un trafficante di eroina (Dan Stevens) a dare la caccia agli uomini che hanno rapito e poi brutalmente assassinato la moglie. 

La nostra terra

Regia Giulio Manfredonia. Con Stefano Accorsi, Sergio Rubini, Maria Rosaria Russo, Iaia Forte. 100’, Visionaria, Drammatico. 

Un funzionario dell’antimafia del nord viene mandato a dirigere una cooperativa agricola che deve, ma non riesce, gestire una tenuta sequestrata ad un boss della mafia. 

Anime nere

Regia Francesco Munzi, Con Marco Leonardi, Peppino Mazzotta, Fabrizio Ferracane, Barbora Bobulova. 103’, Good Film, Drammatico.  

Da Amsterdam al Sud America passando per Milano, la storia di una famiglia calabrese emancipata ed arricchita grazie al traffico di droga, costretta a tornare in Aspromonte per affrontare i nodi irrisolti di una faida infinita. 

Un ragazzo d’oro

Regia Pupi Avati. Con Riccardo Scamarcio, Sharon Stone, Cristiana Capotondi, Giovanna Ralli. 102’, 01 Distribution, Drammatico. 

Davide Bias è un pubblicitario col sogno di scrivere qualcosa di più serio.

Quando suo padre, uno sceneggiatore di commedie piccanti di serie B muore, Davide accetta la proposta di una editrice di ‘terminare’ il libro autobiografico che il papà non aveva mai iniziato.

Se chiudo gli occhi non sono più qui

Regia Vittorio Moroni, Con Giorgio Colangeli, Beppe Fiorello, Mark Manaloto, Hazel Morillo. 100’, Maremosso, Drammatico.

Un sedicenne orfano di padre, vive in Friuli con la madre filippina ed il suo compagno, un caporale che lo sfrutta assieme ad altri immigrati clandestini in cantieri edili. L’ incontro con un sessantenne,  un vecchio amico del padre che si offre di aiutarlo negli studi, cambierà il suo destino. 

L’Ape Maia Il film

Regia Alexs Stadermann. 79’, Notorius, Animazione.

Sullo sfondo di una lotta annunciata tra api e vespe, la piccola e anticonformista Maia deve ribellarsi con il suo alveare per sventare un grosso furto di pappa reale. 

Jimi All is by my side

Regia John Ridley. Con André Benjamin, Hayley Atwell, Imogen Poots, Ruth Negga, Andrew Buckley. 118’, I Wonder. Biografico. 

Un documentario su un anno di vita di Jimi Hendrix, dalla gavetta a Londra nel 66,  fino al Festival di Monterey, che lo consegnò definitivamente alla storia.

 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA