questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Le nomination dei César (con Sorrentino)

Attualità, Eventi, Gossip

31/01/2014

E' ancora la selezione di Cannes ad indirizzare quasi completamente le scelte dei Cesar, e d'altro canto è inevitabile vista l'attenzione che il Festival transalpino dedica da sempre al cinema di casa propria. Con una particolarità piuttosto vistosa, i titoli che hanno ottenuto più candidature raccontano storie gay, o problemi di identità sessuale. 

Il film che ha avuto più nomination in assoluto è Tutto Sua Madre, deliziosa opera prima di Guillaume Gallienne che racconta le traversie di un uomo che è stato educato dalla madre come una bambina e che si porta a casa ben 10 segnalazioni. Tutto Sua Madre ha debuttato nella Quinzaine di Cannes 2013. Seguono con 8 nomination a parimerito La vita di Adele e Lo sconosciuto del lago. Entrambi raccontano storie gay. Il primo ha vinto la Palma d’oro, il secondo ha vinto il premio per la regia nella sezione Un Certain Regard.  

Segue Venere in Pelliccia di Polanski con ben 7 nomination. I vincitori verranno annunciati il 28 febbraio.

Da notare, più come nota di gossip che come notazione artistica, Julie Gayet, l’attrice dello “scandalo Hollande”, è nominata come attrice non protagonista di Quai D’Orsay di Bertrand Tavernier.

Nella sezione del miglior film starniero brilla La grande bellezza di Paolo Sorrentino. Insieme con La grande bellezza, sono stati nominati Alabama Monroe di Felix Van Groeningen, Blancanieves di Pablo Berger, Blue Jasmine di Woody Allen, Dead man talking di Patrick Ridremont, Django Unchained di Quentin Tarantino e Gravity di Alfonso Cuarón. La cerimonia si terrà il 28 febbraio al Théatre du Chatelet a Parigi.

Qui di seguito le candidature

Miglior film
9 Mois Ferme
Jimmy P
Il Passato
Lo Sconosciuto del Lago
Tutto Sua Madre
Venere in Pelliccia
La Vita di Adele

Miglior regista
Albert Dupontel, 9 Mois Ferme
Guillaume Gallienne, Tutto Sua Madre
Alain Guiraudie, Lo Sconosciuto del Lago
Arnaud Desplechin, Jimmy P
Asghar Farhadi, Il Passato
Roman Polanski, Venere in Pelliccia
Abdellatif Kechiche, La Vita di Adele

Miglior attrice
Fanny Ardant, Les Beaux Jours
Bérénice Bejo, Il Passato
Catherine Deneuve, Elle S’En Va
Sara Forestier, Suzanne
Sandrine Kiberlain, 9 Mois Ferme
Emmanuelle Seigner, Venere in Pelliccia
Léa Seydoux, La Vita di Adele

Miglior attore
Mathieu Amalric, Venere in Pelliccia
Michel Bouquet, Renoir
Albert Dupontel, 9 Mois Ferme
Grégory Gadebois, Mon Ame Par Toi Guérie
Guillaume Gallienne, Tutto Sua Madre
Fabrice Luchini, Moliere in bicicletta
Mads Mikkelsen, Michael Kohlhaas

Miglior attrice non protagonista
Marisa Borini, Un Castello in Italia
Françoise Fabian, Tutto Sua Madre
Julie Gayet, Quai D’Orsay
Adèle Haenel, Suzanne
Géraldine Pailhas, Giovane e Bella

Miglior attore non protagonista
Niels Arestrup, Quai D’Orsay
Patrick Chesnais, Les Beaux Jours
Patrick D’Assumçao, Lo Sconosciuto del Lago
François Damiens, Suzanne
Olivier Gourmet, Grand Central

Miglior attrice esordiente
Lou De Laâge, Jappeloup
Pauline Etienne, La Religiosa
Adèle Exarchopoulos, La Vita di Adele
Golshifteh Farahani, Come pietra paziente
Marine Vacth, Giovane e Bella

Miglior attore esordiente
Paul Bartel, Les Petits Princes
Pierre Deladonchamps, Lo Sconosciuto del Lago
Paul Hamy, Suzanne
Vincent Macaigne, La Fille du 14 Juillet
Nemo Schiffman, Elle S’En Va

Miglior sceneggiatura originale
Albert Dupontel, 9 Mois Ferme
Philippe Le Guay, Moliere in bicicletta
Alain Guiraudie, Lo Sconosciuto del Lago
Asghar Farhadi, Il Passato
Katell Quillévéré & Mariette Désert, Suzanne

Miglior sceneggiatura non originale
Guilaume Gallienne, Tutto Sua Madre
Arnaud Desplechin, Julie Peyr & Kent Jones, Jimmy P
Antonin Baudry, Christophe Blain & Bertrand Tavernier, Quai D’Orsay
David Ives & Roman Polanski, Venere in Pelliccia
Abdellatif Kechiche & Ghalya Lacrois, La Vita di Adele

Miglior opera prima
La Bataille De Solférino, Justine Triet
La Cage Dorée, Ruben Alves
En Solitaire, Christophe Offenstein
La Fille Du 14 Juillet, Antonin Peretjatko
Tutto Sua Madre, Guillaume Gallienne

Miglior film straniero
Alabama Monroe - Una storia d’amore
Blancanieves
Blue Jasmine
Dead Man Talking
Django Unchained
La Grande Bellezza
Gravity

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA