questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Le femmine continuano a comandare

Attualità, Box Office

21/02/2011

Nonostante un calo piuttosto vistoso è ancora Femmine contro maschi a vincere la sfida degli incassi del week end. Con 1.3 milioni di euro alla terza settimana di programmazaione, ed un totale di quasi 10 milioni, la pellicola di Brizzi conserva la testa alla classifica, pur perdendo un 47% degli incassi rispetto al week end scorso. Per un pugno di euro in meno (1,274.000) euro l'esordiente commedia-drammatica Amore e altri rimedi si deve accontentare della seconda posizione, registrando una buona media per sala di 4.110 euro. Leggermente arretrato, ma con la media per sala più alta di tutti, Il cigno nero esordisce  con un milione di euro e 4270 euro di media, e scommette sulla spinta degli Oscar che verranno annunciati la prossima domenica. Lo segue a ruota, anche in questo caso a pochi euro di distanza, un altro illustre esordiente, Il Grinta dei fratelli Coen, quarto con 1.041.000 euro. Scende in quinta posizione con 700mila euro l'avventura sottomarina in 3d prodotta da James Cameron,  che perde il 46% rispetto al week end scorso, ma comunque totalizza in due settimane circa 2,5 milioni. Continua la lenta discesa di Immaturi che alla quinta settimana è sesto, con un totale di 14 milioni di euro. Comincia a perdere posizioni anche Il discorso del Re, adesso in settima posizione, con 563mila euro ed un totale di 4,3 milioni. Solo gli Oscar (è il favorito in più di una categoria), possono risollevarlo. Esordio invece sottotono, 500mila euro per l'ottava posizione, del thriller Sono il numero quattro, seguito da I fantastici viaggi di Gulliver che in tre settimane totalizzano 2,8 milioni. Chiude la top ten Qualunquemente dall'alto dei 15,2 milioni incassati in cinque settimane. Esce invece dalla classifica Gianni e le donne, che non riesce proprio a decollare, ed in due settimane deve accontentarsi di 640mila euro. Peccato, il film avrebbe meritato di più. Va molto peggio ad altri esordienti del week end, a cominciare da Il padre e lo straniero di Ricky Tognazzi, sedicesimo con 71mila euro ed una bassissima media per sala di 648 euro. Un risultato eccezzionalmente deludente, visto l'eccellente cast e la solidità del romanzo da cui è stato tratto. Ma in questo caso è il tema  - e la paura - dell'handicap che molto probabilmente ha tenuto lontano il pubblico. Risultati altrettanto disastrosi per The Shock labyrinth e Come lo sai, rispettivamente diciassettesimo e diciottesimo. certo fa un certo effetto pensare che una pellicola con Jack Nicholson come appunto Come lo sai possa partire così male. Ancora peggio, e questo è forse il danno peggiore visto che stiamo parlando di un bel film, l'esordio di Un gelido inverno, un film candidato a quattro Oscar, che difficilmente potrà risollevarsi da una partenza da 53mila euro.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA