questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Le casalinghe disperate di Muccino

Attualità, Personaggi

05/05/2011

Il termine ''soccer mom'' negli Stati Uniti sta a indicare la tipica casalinga della classe media americana: che passa le giornate ad accompagnare i figli nelle piu' svariate attivita' sportive. Sono queste donne le protagonista del nuovo film di Gabriele Muccino,  alla sua terza esperienza negli Stati Uniti. E che donne! Stiamo parlando di un cast stellare con Uma Thurman, Catherine Zeta-Jones, Jessica Biel, accanto ai protagonisti maschili ovvero Gerard Butler e Dennis Quaid. Il titolo della pellicola, le cui riprese sono in corso a Shreveport, Louisiana e che in Italia verrà distribuita nel 2012 da Medusa, è Playing the Field, ed è, a detta del regista, la sua prima commedia romantica, girata in America. Una commedia romantica sui generis ovviamente, come si addice all'autore de Il primo bacio, cui questa nuova commedia potrebbe far pensare.  E' la storia di George Dryer (interpretato da Gerard Butler, che e' anche uno dei produttori della pellicola)  un ex campione di football che cerca di rimettere in piedi la sua vita e per farlo accetta di allenare la squadra di calcio del figlio. Atletico e carismatico, George è adorato dalle mamme dei suoi piccoli giocatori. ''Mogli annoiate e trascurate della provincia americana – dice Muccinoche vedono in lui la novita' capace di farle evadere, per un'ora, un giorno o magari per sempre''. Tutte, prima o poi, si fanno avanti. Uma Thurman interpreta la moglie di un uomo ricco e arrogante (Dennis Quaid), che sponsorizza la squadra di calcio. Catherine Zeta-Jones e' una giornalista televisiva di successo, ma dalla vita privata molto deludente. George d'altro canto e' ancora innamorato della sua ex moglie Stacie e vorrebbe riconquistarla, anche se lei sta per sposare un giovane avvocato (interpretato da James Tupper. "E' un film - precisa Muccino - su un'America che non conoscevo, che non ha niente a che fare con le grandi citta' della costa, Los Angeles o New York, che sono colte e in qualche modo europee. Quella che racconto e' un'America provinciale di persone che non sono mai uscite da qui, anche se in fondo lo vorrebbero fare, ma che vivono solo per il benessere.  Il 60% della popolazione americana non ha il passaporto". ''Questo film ha un tono da Disperate casalinghe – gli fa eco la Thurmanma con una profondità che solo un regista come Muccino riesce a dare, come dimostrano tutti i suoi film."  Il protagonista maschile invece  e' un uomo che sta cercando di ricostruire la sua vita e il rapporto con suo figlio. ''Cerca di ritrovare se stesso - spiega Buktler - dopo una vita spesa a inseguire i valori sbagliati: la fama e il successo''.  

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA