questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Lars Von Trier: l’Iran lo difende, lui replica.

Attualità, Personaggi

25/05/2011

L'Iran ha preso le difese del regista danese Lars Von Trier, espulso dal Festival di Cannes per le sue dichiarazioni sugli ebrei, Israele e Hitler, affermando che questa decisione lascera' ''una macchia nella storia del Festival''.  In una lettera inviata al presidente del Festival Gilles Jacob, il vice ministro della Cultura iraniano responsabile per il Cinema, Javad Shamaqdari, ha affermato che ''costringere Von Trier a chiedere scusa piu' volte'' e poi dichiararlo 'persona non grata' ricorda ''il trattamento di Galileo da parte della Chiesa medievale''. ''E' triste - aggiunge Shamaqdari nella lettera, riportata oggi dal quotidiano Tehran Times - vedere le tracce di un comportamento fascista nella decisione degli organizzatori del Festival di Cannes di espellere uno dei registi europei piu' acclamati''. Fa veramente accapponare la pelle questa dichiarazione di un ministro di un regime che tiene ancora in prigione il regista Jafar Panahi e che ha massacrato con centinaia di morti le legittime proteste dei cittadini.
La lettera dall'Iran, tutt'altro che gradita, ha dato a Von Trier l'opportunità di tornare, lontano dalle polemiche, sulla sua vicenda. "Penso che la libertà di parola, in tutte le sue forme, sia parte dei diritti umani. Comunque, i miei commenti durante la conferenza stampa del Festival erano, ambigui, poco intelligenti e inutilmente offensivi" "Il mio punto di vista era - continua Von Trier - che un potenziale di estrema crudeltà, o l'opposto, si trova in ogni essere umano, qualunque sia la nazionalità, l'etnia, il rango o la religione. Se spieghiamo le catastrofi storiche solo con la crudeltà degli individui distruggiamo la possibilità di comprendere i meccanismi umani, che a loro volta sono necessari per evitare eventuali crimini contro l'umanità futura". Ok Lars. Ma ci voleva lo spettro dell'Iran per fare questa precisazione?

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA