questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

La Torre di Babele di Inarritu

24/05/2006

''Non faccio film per dare un senso, delle  risposte. Volevo, questa volta, parlare solo di comunicazione, o meglio, della difficoltà che abbiamo di comunicare che c'e' oggi nel mondo. Babel è comunque un lavoro che parla soprattutto dei  pregiudizi che si hanno verso l' altro. E questo, al di là delle religioni, delle culture e dei modi di vivere." Così il regista di Amores Perros e 21 grammi, Alejandro Gonzales Inarritu presenta il suo ultimo film in concorso a Cannes con protagonisti – tra gli altri – Cate Blanchett, Brad Pitt e Gael Garcia Bernal. Inarritu è molto severo sulla situazione attuale del mondo: "Volevo fare un film sul pregiudizio, senza cadere io stesso nel pregiudizio. Una riflessione contro gli archetipi che ci arrivano dalle  religioni, dal  razzismo, dai pregiudizi e che ci fanno giudicare in anticipo tutto quanto, sbagliando." Cate Blanchett aggiunge: "Questo film riguarda da molto vicino i legami tra genitori e figli che la maggior parte delle volte vengono fraintesi. Un tema che sia io che il regista sentiamo molto soprattutto quando vediamo un bambino maltrattato o in pericolo." Parlando del suo lavoro con Brad Pitt, assente a Cannes vista l'imminente nascita del figlio che aspetta dall'attrice Angelina Jolie, l'interprete australiana spiega: "Recitare insieme a Brad Pitt è come mangiare cioccolata: un'esperienza 'gloriosa' che non vedo l'ora di potere ripetere. E' stato bello recitare in personaggi così imprevedibili per il pubblico e – soprattutto per lui – dare vita ad un'interpretazione così profondamente toccante."

Scritto da ADMIN
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA