questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

La Televisione tra Gangster e Boss

Attualità, Serie TV

13/01/2011

Venerdì per chi ha Sky arriva un appuntamento imperdibile. La prima serie di Boardwalk Empire, una miniserie realizzata come un film, ideata e prodotta da Martin Scorsese insieme a Terence Winter, il creatore dei Soprano. Per darvi un’idea l’episodio pilota di Boardwalk – passato anche all’ultimo Festival di Roma – è costato 20 milioni di dollari per 70 minuti. Siamo ad Atlantic City al tempo del Proibizionismo. Enoch "Nucky" Thompson (Steve Buscemi), in parte boss mafioso e in parte politico corrotto, ordisce un piano per rendere ricco lui e i suoi soci vendendo il liquore divenuto illegale. Nel frattempo, Jimmy Darmody, suo ex protetto, torna a casa dopo aver combattuto nella Grande Guerra e inizia a frequentare un poco più che ventenne Al Capone.

Ha affermato Scorsese intervistato da La Repubblica: “Vita da gangster, ricatti, corruzione politica, contrabbando, giochi di potere, lotta per la sopravvivenza. Questi sono temi che mi affascinano da sempre, perché quando ero bambino, alla fine degli anni ’40, mio padre e mia madre parlavano di quel periodo come se li stessero ancora vivendo. Boardwalk Empire è ispirato a fatti e personaggi reali e descrive una Atlantic City come teatro della rete criminale guidata con un pugno di ferro dal politico Enoch "Nucky" Thompson – impersonato da un sempre impressionante Steve Buscemi. Personaggi fittizi poi interagiscono con figure realmente esistite come Lucky Luciano (Vincent Piazza) o Al Capone (Stephen Graham). E reale anche il personaggio di Buscemi che fu il tesoriere della città ed, effettivamente, amico fraterno di molti politici e gangster”.

La serie di Scorsese andata in onda dallo scorso settembre negli Stati Uniti ha fatto registrare record di ascolti per la Hbo, più di sette milioni di spettatori per le tre repliche del primo episodio, tanto che la tv via cavo ha subito messo in cantiere una seconda stagione.

Tornando in Italia, è arrivata la conferma ufficiale che Elio Germano sarà Felice Maniero, in una miniserie in due puntate targata Sky Cinema, Faccia d'angelo. Toccherà così all'attore Palma d'Oro a Cannes interpretare il carismatico boss della Mafia del Brenta passato tristemente alla cronaca dell'epoca (anni '80) per omicidi, traffico di armi, droga e associazione mafiosa.

Faccia d'angelo, è diretto da Andrea Porporati, si sipira liberamente a 'Una storia criminale', lo sconvolgente libro biografia scritto da Maniero e dal cronista di giudiziaria Andrea Pasqualetto. Il primo ciak a metà febbraio nelle zone dove si svolsero realmente le azioni criminali del delinquente: Padova, Venezia, Mestre e la Slovenia.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA