questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

La stampa internazionale entusiasta di Lucy

Attualità, Personaggi

24/09/2014

Il 25 Settembre arriva al cinema Lucy, il nuovo action movie di Luc Besson con Scarlett Johansson nei panni di una semplice studentessa che si trasforma in una eroina combattiva e determinata, che vuole portare a termine la sua missione. Infatti, coinvolta per caso nel giro criminale di Mr Jang, il boss di un traffico di droga di grandi proporzioni, Lucy si trova costretta ad essere uno dei suoi corrieri in giro per il mondo, ma qualcosa va storto. Un sacchetto della potente droga nascosta dentro il suo stomaco si rompe e l’imprevisto ha conseguenze sconvolgenti su di lei, portandola ad utilizzare il 100% del suo cervello e donandole poteri di natura soprannaturale, difficili da spiegare per una mente scientifica. “Il migliore, più cool, più gustoso e più intelligente film d'azione dell’ estate” ha scritto il Time, che come gran parte della critica internazionale sembra entusiasta del nuovo film di Besson che lo riporta al suo genere classico. 

E’ allegramente audace, visivamente avventuroso, divertente e sorprendentemente conciso. Tutto il racconto è batticuore per 90 minuti e al 100% divertente” ha aggiunto il Wall Street Journal, mentre l’Arizona Public utilizza poche parole ma buone, affermando: “Lucy è folle ed è uno spasso assoluto”. L’azione e l’adrenalina infatti sono le due protagoniste della sceneggiatura di Lucy, un film che procede con un ritmo serrato dall’inizio alla fine, in un crescendo di emozione e pericolo. La protagonista si trasforma scena dopo scena, prendendo sempre più consapevolezza della sua nuova natura, e il pubblico è partecipe di questa avventura tra fantascienza e paranormale. “Scarlett Johansson è idealmente lanciata come una rapida evoluzione dell’ eroina combattiva Lucy, in un elegante thriller d'azione che è in parti uguali abbagliante e ridicolo” ha scritto l’Usa Today

L’Austin Chronicle ha notato con ironia che questo è “Il miglior film tratto da un fumetto anche se non è basato su nessun fumetto. E’ un film che fonde il Besson classico con Quentin Tarantino in una visione che risolve il mondo mistico trovato in 2001: Odissea nello spazio di Kubrick e in The Tree of Life di Malick”. Infatti Besson ha deciso di alternare al semplice racconto, alcuni filmati di carattere documentaristico che accostano alla vita della protagonista, alcuni comportamenti naturali e animali, come ha notato anche Variety: “Riciclando vertiginosamente tutto, da "2001: Odissea nello spazio" a "The Matrix" per un film d'azione stile yakuza e documentari del National Geographic, Lucy è un appariscente, selvaggiamente irregolare e, infine, del tutto disarmante lavoro, abbellito da una imprevedibilità momento per momento”. Tuttavia Lucy convince e coinvolge, con il suo stile di puro intrattenimento e l’Entertainment Weekly ha considerato che “con il tempo il film si esaurisce in vivaci 89 minuti e ci si sente come non ci fosse letteralmente nulla che Lucy e Besson non possano fare, senza confini, senza legge, senza logica. Basta farsi trasportare dal film”.

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA