questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

La Regina vince su tutto

04/09/2006
E' arrivato alla Mostra del Cinema di Venezia il film candidato a vincere dei premi. The Queen di Stephen Frears, in concorso, è stato accolto al festival da un'ovazione. Un film acuto, intelligente che tratta un tema delicato: le settimane intercorse dalla morte di Lady Diana, all'elezione di Tony Blair, ai rapporti con la famiglia reale, in particolare con la Regina Elisabetta e il popolo inglese. The Queen arriverà nei cinema il 15 settembre distribuito dalla Bim.

Dopo molti film legati a fatti di cronaca realmente accaduti anche The Queen di Stephen Frears fa parte di quel gruppo di pellicole che partono da un fatto di nera per formulare ipotesi e raccontare una possibile versione. Era il 31 agosto del 1997 quando arrivò la notizia shock della morte di Lady Diana, causata da un incidente stradale avvenuto a  Parigi mentre la Principessa era inseguita dai paparazzi, dato che era in macchina con il suo compagno di allora, Dodi Al Fayed. Noi eravamo qui al Lido e anche la Mostra del Cinema si fermò per discutere, emozionarsi e perdersi in varie congetture sulla tragica morte della moglie del Principe Carlo e madre di William e Harry. Il regista inglese immagina nel suo film le ore immediatamente successive all'incidente di Lady D, il lutto nazionale, le parole, l'imbarazzo, i compromessi che coinvolgono la famiglia reale e il primo ministro (eletto solo tre mesi prima) Tony Blair. Nei panni della Regina Elisabetta una grande attrice Helen Mirren che, assieme al regista inglese Frears, e allo sceneggiatore Peter Morgan, vengono accolti da una ondata di applausi durante la conferenza stampa del film. Conseguenza degli applausi una serie di domande che vengono sempre introdotte da complimenti per la realizzazione di questa operazione delicata e acuta. Si vocifera che The Queen sia un probabile candidato ad accapparrarsi dei premi, almeno quello come migliore attrice per Helen Mirren. La prima a prendere la parola è proprio Helen Mirren alla quale viene chiesto come si è preparata per interpretare un ruolo così scomodo, quella di Elisabetta II: "E' stata una cosa che mi ha spaventata moltissimo. - Afferma la Mirren – E' stata una grande sfida e comunque ero certa che fosse anche una gara persa perché la Regina è viva e vegeta ed è impossibile rifare qualcuno vivente e così famigliare per noi inglesi e al tempo stesso enigmatico. Con la mia coach abbiamo lavorato molto sulla voce e una volta ottenuta quella poi mi sono sentita molto più sicura nella mia interpretazione. Però tra i tanti personaggi che ho interpretato la Regina è sicuramente il ruolo che mi ha più intimorito". Bizzarro come il film racconta il rapporto che Tony Blair sente con la Regina che considera freudianamente una madre. Come mai regista e sceneggiatore hanno optato per questa scelta così psicanalitica? Risponde lo sceneggiatore Morgan:
Scritto da ADMIN
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA