questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

La prima volta alle Giornate Professionali per Teodora Film!

Attualità, Conferenze stampa

26/06/2012

Cesare Petrillo, Amministratore Delegato di Teodora Film, annuncia con orgoglioso che Teodora Film ‘è stata catapultata nel mondo degli adulti’. I motivi sono vari, iniziamo dal fatto che questa piccola casa di distribuzione legata ai film d’essai, di qualità, per la prima volta partecipa alle Giornate Professionali di Cinema. E il debutto avviene qui a Riccione, potendo portare un listino piccolo ma decisamente prestigioso, visto che saranno loro che ad ottobre faranno uscire il film che ha vinto la Palma d’Oro a Cannes quest’anno, Amour di Michael Haneke. Tutto questo, continua Petrillo, è successo anche grazie al fatto che Teodora Film, da circa un anno e mezzo è gemellata con Spazio Cinema di Milano e questo ha permesso acquisizioni più importanti, prestigiose e, chiaramente, anche più corpose.

Oltre ad annunciare il listino, Teodora ha portato a Riccione, Riccardo Scamarcio e il regista Giuseppe Piccioni, che insieme a Margherita Buy e Roberto Herlitzka, e tanti giovani attori, sono i protagonisti di Il rosso e il blu.

Prima di lasciare la parola a loro vi ricordiamo che nel listino Teodora c’è, come detto, Amour di Michael Haneke con protagonisti, dei mostri sacri del cinema internazionale: Jean Luis Trintignant (assente dallo schermo da oltre dieci anni), Emmanuelle Riva ed Isabelle Huppert. Amour è una pellicola che ha tutta la forza dei film di Haneke ma con una tenerezza che ancora così marcata non si era mai vista.

Teodora da sempre ha un legame particolare con la regista danese Susanne Bier, avendo distribuito quasi tutti i suoi film, e lo farà anche con l’ultimo realizzato da questa grande regista: Love Is All You Need. Protagonista Pierce Brosnan, nella colonna sonora il cui titolo rimanda ad una frase della famosissima canzone dei Beatles, ‘All You Need Is Love’, vi è anche lo splendido Dean Martin con il suo classico ‘That’s Amore’. Un particolare importante e per noi, di certo, non secondario il film della Bier è stato tutto girato in Italia. Questa sarà la pellicola che Teodora proporrà per Natale.

Foxfire è il nuovo film di Laurent Cantet tratto dal libro di una delle più grandi scrittrici americane/internazionali viventi: Joyce Carol Oates. Il regista ha già vinto la Palma d'Oro a Cannes per La Classe. La pellicola narra la storia di alcune ragazze adolescenti che combattono una doppia discriminazione nella provincia americana degli anni '50.

Last but not least, Riccardo Scamarcio e Giuseppe Piccioni, presenti qui a Riccione, per parlare di Il rosso e il blu, un film ambientato nel mondo della scuola dove Scamarcio è un supplente in un liceo e la Buy ed Herlitzka, due professori più navigati, quest’ultimo anche un po’ folle e lunatico.

"E' un film sul mondo della scuola che è un mondo che va difeso, un film sulla speranza e dove nascono le prime esistenze, dove si formano. – afferma Piccioni - Con Riccardo siamo amici da tanto tempo e ci siamo sempre ripromessi di lavorare insieme e, ritrovare, Margherita è sempre un piacere e un onore. E' un film che può entrare nei sentimenti di tutti, nessuno escluso". "E' stato molto interessante per me la preparazione - dice Scamarcio - sono stato a lungo in alcuni licei romani, ho seguito delle lezioni, e ritornarci mi ha dato un senso della comunità che il mondo non ha più. La scuola è un microcosmo di solidarietà e poi l'onore di lavorare con un attore che stimo immensamente da sempre come Herlitzka non ha prezzo, ovviamente anche Margherita Buy non è da meno".

"Non ho provato nostalgia, tornare nei banchi di scuola anche se come supplente, io ho sempre odiato andare a scuola, confessa Scamarcio. Però ho adorato vivere con i ragazzi, con loro ho ritrovato una affinità e, ripeto, una voglia di solidarietà, di darsi una mano tra di loro che mi ha incantato visto che non si trova più, o è molto difficile trovarla, nella realtà".

"E' una commedia, un film anche molto divertente e il titolo viene da quelle antiche matite metà rosse e metà blu. E poi è un film che suggerisce qualcosa che ha che fare con la vita, fare degli errori ma che siano rimediabili, come gli errori rossi e blu. Più si diventa adulti più gli errori sono blu che a scuola mia erano più gravi dei rossi", ha concluso Piccioni.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA