questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

La nuova stagione di RaiCinema

Attualità, Trade

26/06/2014

"Nel biennio 2013 –14 abbiamo contribuito a realizzare 100 film di cui 35 opere prime e seconde investendo circa 100 milioni di euro… Dalla vecchia logica di prevendita dei diritti televisivi siamo passati ad un sistema di partneriato che ha funzionato come volano per l'intera industria cinematografica italiana". Legittimo orgoglio di Paolo Del Brocco AD di RaiCinema che presentando il nuovo listino 2014-2015 ha voluto sottolineare l'importanza e la forza trainante di RaiCinema rispetto a tutto il settore della produzione italiana. Un impatto complessivo non solo nei numeri ma anche in direzione della crescita complessiva della qualità delle produzioni, testimoniata dai premi ricevuti dai film coprodotti dalla Rai, dal Leone d’Oro di Venezia con Sacro Gra, al Grand Prix di Cannes a Le meraviglie. 18 i titoli annunciati per la stagione 2014-15, all'insegna della varietà dei pubblici e dei generi, con un discreto incremento di commedie 'generaliste', accanto all'impegno consolidato nei confronti del cinema d'autore, a cominciare da due film "istituzionali” ovvero il leopardiano Il giovane favoloso di Mario Martone, con Elio Germano nei panni del poeta di Recanati, e Torneranno i prati di Ermanno Olmi, sulla Prima Guerra Mondiale di cui ricorre il centenario, entrambi in predicato per il festival di Venezia. Accanto a questi due titoli 'istituzionali', il cinema d'autore  spazia tra Matteo Garrone di Tale of Tales con Cassel e Salma Hayek, Nanni Moretti di Mia madre con la Buy e Turturro, e Gabriele Salvatores di Il ragazzo invisibile, con Bentivoglio, Golino ed il giovanissimo Girardello, in uscita a Natale. C'è anche  Pupi Avati con Un ragazzo d’oro con la coppia Scamarcio - Sharon Stone ed ancora sul fronte drammatico Ivano De Matteo con I nostri ragazzi, tratto dal romanzo La cena di Herman Koch e interpretato da Gassman, Mezzogiorno, Lo Cascio e Bobulova.

Commedia a go go con tutti i soliti noti del 'generone', a cominciare Confusi e felici di Massimiliano Bruno con Bisio, Giallini, Foglietta, Fratelli unici di Alessio Maria Federici, con Bova, Argentero e Crescentini, Scusate se esisto! di Riccardo Milani, con la Cortellesi e Bova; Ogni maledetto Natale del terzetto Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre e Luca Vendruscolo (ovvero la banda di Boris), con Mastandrea, Giallini, Pannofino, Guzzanti (Corrado e Caterina), Morante, Mastronardi, Cattelan.  In listino anche il nuovo film di Paolo Genovese, ancora senza titolo, ed il nuovo film di Alessandro Siani, Si accettano miracoli

C'è spazio anche per l'animazione con la nuova avventura delle Winx, Il mistero degli abissi di Iginio Straffi, mentre solo quattro titoli sui diciotto sono prodotti al di fuori dell'Italia. Due francesi, The Search di Michel Hazanavicius (The Artist), e Samba con Omar Sy, due statunitensi, il demenziale Scemo & + scemo 2 dei fratelli Farrelly e Fathers and Daughters di Gabriele Muccino, con supercast composto da Russell Crowe, Amanda Seyfried, Diane Kruger, Jane Fonda e Octavia Spencer. 

Scritto da Piero Cinelli
Tag: non vi sono tags per questo articolo
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA