questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Amendola: “Per il mio esordio alla regia uso ‘La mossa del pinguino’

Anteprime, Interviste

29/11/2013


Esordisce al Festival di Torino con un film girato per lo più al Palaghiaccio di Pinerolo. Claudio Amendola con 'La mossa del pinguino' racconta una piccola storia divertente, fatta di quattro vite diversissime, filmate alle prese con il ghiaccio di Pinerolo. Protagonisti Edoardo Leo, Ricky Memphis, Ennio Fantastichini ed Antonello Fassari. L'attore romano c'è lo racconta così....

Claudio quando hai pensato di fare la tua prima regia?
Da tantissimi anni, ho scritto tantissime storie negli anni, per fortuna non ne ho fatta mai una prima. Dico questo perché quella giusta era evidentemente questa e non altre. Se non era per Eduardo Leo non credo che però saremmo arrivati in fondo.
Abbiamo letto la sceneggiatura insieme e credo che sia stata la marcia in più del lavoro che ci porta a questo film.

Come nasce 'La mossa del pinguino'?
Da una storia vera, di un gruppo di ragazzi che hanno provato a realizzare davvero una squadra di curling a Roma...
Noi abbiamo letto il soggetto e lo abbiamo acquisito, per poi completamente rivoltarlo in fase di sceneggiatura. Volevamo raccontare queste quattro vite, quattro miserie e simpatie diverse, insomma lo vedrete sullo schermo.

Come mai il curling?
L'ho scelto perche' rappresenta quello che significa per me sport: gioia e fatica; lo sport puo' farti arrivare a sudare e, forse farti dimagrire... Non c'entra nulla con il denaro".

Ci racconti qualcosa del team di lavoro del suo esordio...
Abbiamo lavorato molto sui personaggi, il gruppo e' fondamentale in film come questi. Ricky Memphis gli farei fare pure il Papa, siamo amici fratelli, Ennio Fantastichini e'stato un colpo di fortuna, non ci speravo, gli ho mandato la sceneggiatura e sono andato in vacanza negli Stati Uniti. E invece lui mi ha chiamato mentre ero in Florida e detto di si! La telefonata e' stata di un'ora e venti che mi è costata, ma vuoi mettere.. Poi con Edo, abbiamo scritto insieme, insomma ci siamo passati la palla, nessun 'primo uomo' e alla fine del set e' stato veramente triste dirsi arrivederci.

Voglia di fare più il regista o l'attore?
Per me sarebbe molto difficile dirigerai, non sarei in grado di dire, questa era brutta, rifalla!
Però non voglio scegliere, vogliono fare tutte e due le cose.

Infine qual'e' la mossa del pinguino, ce lo racconti ?
Quella di cadere e rialzarsi, l'ultimo appiglio dopo che sei scivolato sulla buccia di banana

Scritto da Titta Digironimo
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA