questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

La moderna Odissea di un eroico cavallo

Attualità, Recensioni

07/02/2012

War Horse di Steven Spielberg

Un racconto di formazione, un apologo contro la guerra, ma, soprattutto, la storia di un’amicizia, di un’alleanza tra un ragazzo e un cavallo: una promessa di speranza sublimata in un film importante, candidato giustamente all’Oscar grazie al talento del suo regista, Steven Spielberg.

War Horse, tratto dal romanzo di Michael Morpurgo e basato su una sceneggiatura di Richard Curtis, autore di Quattro Matrimoni e un funerale, Notting Hill, nonché di Love Actually scritta insieme a Lee Hall (Billy Elliott) racconta la storia del legame che unisce un adolescente inglese e un magnifico purosangue, che le pessime condizioni finanziarie di una famiglia di contadini, obbligano a vendere ad un ufficiale dell’esercito in partenza per il fronte sul continente della Prima Guerra Mondiale. Il cavallo diventa così, suo malgrado, il testimone delle atrocità commesse dagli uomini e il suo passare da un padrone all’altro, che sia inglese, francese o tedesco, rende la sua Odissea, un viaggio alla scoperta di persone che sebbene su fronti opposti sono unite dall’amore per gli animali e dalla preservazione della loro bellezza e sicurezza.

Un percorso sconvolgente tra orrori inenarrabili che lo sguardo puro del cavallo protagonista restituiscono allo spettatore in tutta la loro cruda e sconvolgente follia.

Un film che, all’inizio, richiede un certo sforzo al pubblico per entrare in sintonia con una storia che, alla fine, gli “ruberà” diverse lacrime.

Una pellicola profondamente spielberghiana che oltre a reiterare per l’ennesima volta nella filmografia di questo grande autore una storia che riflette sul legame padri – figli, conduce per mano il pubblico alla scoperta del dolore e dell’inutilità della guerra. Un film figlio del grande cinema hollywoodiano nel senso più nobile del termine, in cui Spielberg dimostra, ancora una volta, in pieno il proprio talento come autore di un cinema travolgente, dove i dettagli avvolgono gli spettatori in un forte crescendo emotivo puntellato da momenti di grande umorismo, ma anche da situazioni più intime e rarefatte.

War Horse è, come tutti si aspettavano, un grande film diretto da un autore straordinario che grazie a questa storia ripropone al pubblico tante tematiche presenti da sempre nel suo lavoro e che qui trovano una spontanea crescita in un racconto emozionante e toccante che obbliga a riflettere sull’assurdità della guerra e sulla forza d’animo che unisce tutti gli esseri viventi.

Un film per famiglie dal finale catartico e commovente, decisamente, da non perdere.

Scritto da Marco Spagnoli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA