questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

La compassione ci salverà

18/09/2006

Babel chiude la trilogia del regista messicano Alejandro González Iñárritu iniziata con Amores perros e proseguita con 21 grammi. Storie di incomunicabilità, di prepotenze, usurpazioni e del caso. Il caso che lega tutti gli uomini sulla terra. Interpretato da Brad Pitt, Cate Blanchett e Gael Garcia Bernal, il film esce il 27 ottobre per 01 Distribution.


Girato nel corso di un anno in tre continenti coinvolgendo un cast che parla tante lingue, Babel (premio per la regia a Cannes 2006) racconta quattro storie diverse, dove i protagonisti non si incontreranno mai ma il cui destino è legato uno con l'altro. In un cast composto prevalentemente da attori non professionisti spiccano star come Brad Pitt, Cate Blanchett e Gael Garcia Bernal, in storie ambientate in Marocco, Messico e Giappone. Il film ha significato per tutti un viaggio fisico e psicologico molto simile a quello vissuto dai personaggi. Un fucile regalato da un cacciatore giapponese a un marocchino finisce nelle mani di due bambini che sparano ad un pullman ferendo una turista americana. Nel frattempo, negli Usa, la baby sitter dei due figli della turista ferita decide di portare con sé i piccoli al matrimonio del figlio che si svolgerà in Messico. Una brutta avventura con la polizia di frontiera li attende. In Giappone, la figlia del cacciatore, distrutta dal suicidio della madre, cerca in ogni modo di colmare la sua immensa solitudine affidando sé stessa a chiunque la degni della minima attenzione. Babel, la cui sceneggiatura è del fidato e pluripremiato Guillermo Arriaga, come recita il titolo stesso, è parlato in una babele di lingue: arabo, giapponese, inglese, francese, spagnolo. In Italia uscirà il 27 ottobre in 300 copie, parzialmente doppiato. Come ha spiegato Filippo Roviglioni, Amministratore Delegato e Direttore Generale di 01 Distribution: " Iñárritu ci aveva chiesto di farlo uscire in versione originale con i sottotitoli. Era difficile accettare questa proposta ma il film lo abbiamo amato moltissimo e ci crediamo profondamente. Così siamo arrivati ad un compromesso. Saranno doppiati solo i personaggi di Brad Pitt, Cate Blanchett e quelli che parlano in inglese e francese. Le parti che coinvolgono gli attori non professionisti e che sono girate in Marocco, Messico e Giappone usciranno con i sottotitoli. E' una sfida per noi ma pensiamo che il pubblico saprà apprezzare lo sforzo".

Scritto da ADMIN
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA