questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

La città ideale, Luigi Lo Cascio esordisce alla regia

Attualità, Personaggi

30/08/2012

Michele Grassadonia è un fervente ecologista. Lascia Palermo, la sua città Natale, per trasferirsi a Siena, per lui la città ideale dove vivere. Inizia così a portare avanti un esperimento, che gli consenta di riuscire a vivere senza acqua corrente o elettricità. Tutto prosegue normalmente finché una notte causa una forte pioggia, Michele rimane coinvolto in una serie di strani eventi che lo porteranno a credere che forse quella non è esattamente la città ideale…

Ha esordito questa mattina a Venezia La città ideale, unico italiano in concorso all’interno della Settimana internazionale della critica. La pellicola rappresenta il debutto alla regia del bravo Luigi Lo Cascio, che si è occupato della sceneggiatura insieme a Massimo Gaudioso, Desideria Rayner e Virginia Borgi.

Nel cast l’attore da oggi anche regista, ha voluto Roberto Herlitzka, Luigi Maria Burruano, Catrinel Marlon, e Massimo Foschi.

Interrogato sulle tematiche del film Lo Cascio ha detto di aver scelto quello dell’ecologia perché gli consentiva di creare un personaggio, Michele, in bilico tra la ricerca dell’armonia tra se stesso e l’ambiente e la paura di perdere questo e anche se stesso.

Per il bravo attore questa è la nona volta al Lido, undici anni dopo aver vinto la Coppa Volpi per Luce dei miei occhi di Piccioni. Era da tempo che coltivava il sogno di cimentarsi con la regia, ma solo oggi spinto da Angelo Barbagallo e Rai Cinema, ha trovato il coraggio di farlo.

“Sono davvero orgoglioso che il mio film venga presentato all’interno di questa sezione – ha spiegato - perché da questa sezione sono usciti film italiani molto belli, come Il pranzo di Ferragosto e Là-Bas. Il debutto? Io aspetto solo il confronto con il pubblico, perché è in quel momento che il film inizia a vivere”.

 

Scritto da Manuela Blonna
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA