questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

L’ombra del dubbio - Intervista con John Patrick Shanley

Interviste

16/04/2009

5 nomination agli Oscar per Il Dubbio per la regia di John Patrick Shanley che vede i suoi attori protagonisti assoluti del film grazie alle loro, davvero notevoli, performance. Meryl Streep è Sister Aloysius ed è candidata tra le Migliori Attrici Protagoniste, Philip Seymour Hoffman è Padre Flynn ed è tra i Migliori Attori non Protagonisti come pure Amy Adams e Viola Davis tra le Migliori Attrici non Protagoniste. La trasposizione cinematografica della pièce teatrale firmata da John Patrick Shanley (che ha voluto anche dirigerla), già vincitore di un Premio Pulitzer e del Tony Awards, ha una sceneggiatura che non perdona e con una rilevanza senza tempo, alla quale questi attori danno l'interpretazione che merita. Ed è a causa di tutto ciò che si comincia a riflettere alla prima scena, e non si smette più. Siamo nel 1964, a St. Nicholas nel Bronx, New York. Un prete vivace e carismatico, Padre Flynn, si scontra con le austere regole scolastiche imposte e salvaguardate da Sorella Aloysius Beauvier, la direttrice dal pugno di ferro, che crede nel potere della paura e di una disciplina inflessibile. Ma il vento del cambiamento politico soffia anche su questa comunità, e la scuola ha di recente accolto anche il suo primo studente nero, Donald Miller. Ma quando Sister James, rivela candidamente a Sister Aloysius il sospetto che Padre Flynn stia prestando troppe attenzioni a Donald, la direttrice intraprende una crociata del tutto personale per scoprire la verità e riuscire ad espellere Flynn dalla scuola. Tuttavia, senza alcuna prova al di là dei suoi pregiudizi morali, Sorella Aloysius coinvolge Padre Flynn in una battaglia psicologica che minaccia di scuotere la comunità con conseguenze irreparabili. Ma, come tutti gli autori che si rispettano, questa dicotomia tra nuovo e vecchio, modernità e tradizione, disciplina e tolleranza, vi lascerà  - come afferma il titolo - nel dubbio, perché la 'verità' è nelle nostre coscienze. "Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente", affermava Bertolt Brecht. E la grandezza di un autore come Shanley è quella di lasciarci nel dubbio. Non solo non ci dà risposte, ma ci suggerisce ulteriori domande. L'abbiamo incontrato per la presentazione del suo film che esce il 30 gennaio distribuito dalla Walt Disney.



Scritto da ADMIN
Tag: il dubbio
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA