questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Killer Elite, adrenalina pura con De Niro, Statham e Owen

Attualità, Personaggi

31/05/2012

Dal romanzo di Ranulph Fiennes ‘The feather men’, la sfida di tre uomini nell’ostile territorio dell’Oman. Un classicissimo thriller ad alta tensione animato da tre ‘esperti del settore’: Jason Statham e Clive Owen, più un veterano come Robert De Niro.

Danny, killer di professione, uccide da anni per commissione insieme al suo mentore e amico Hunter. Stanco del suo stile di vita decide di ritirarsi a vita privata, almeno finché non scopre che Hunter è prigioniero del Sultano dell’Oman. In cambio della vita dell’uomo il Sultano chiede la vendetta per la morte dei figli, uccisi per mano di alcuni ex membri dei SAS (Servizi Aerei Speciali Britannici) durante la segreta Guerra dell’Oman. Davanti al pericolo corso dall’uomo che per lui è come un padre, Danny accetta immediatamente l’incarico, ma la situazione si complica quando il suo percorso si incrocia con una squadra clandestina di uomini spietati: i “Feather Men”, capitanati da Spike, ex SAS assetato di combattere una nuova guerra…

“Sicuramente è un film d’azione, sicurmente è un thriller, ma i personaggi sono ispirati a persone realmente esistite – ha dichiarato il regista Gary McKendry – e ciò che eravamo interessati ad esplorare era il lato umano di questi personaggi. Penso sia questo l’aspetto che ha convinto Robert De Niro, Clive Owen e Jason Statham a fare il film”.

Il protagonista è Danny, interpretato da Jason Statham, prima scelta della produzione. Un ex soldato, un ex killer che cerca di lasciarsi alle spalle la sua vecchia vita, nella quale ripiomberà quando dovrà salvare Hunter, il suo mentore. Il soldato con il quale Danny si scontra è Clive Owen, nei panni di Spike, agente dei servizi speciali. Hunter è invece Robert De Niro, una figura paterna per Danny, tenuto prigioniero dallo sceicco dell’Oman. “Si è imbarcato in una cosa più grande di lui – dice De Niro – tutti sognano di fare il grande colpo e spesso la gente pensa di riuscirci facendo il passo più lungo della gamba, così ha accettato un lavoro troppo impegnativo per lui e ha cercato di tirarsene fuori”.

Killer Elite parla di temi molto umani, perdita, redenzione, tutto questo visto attraverso gli occhi di uomini ai quali viene chiesto di essere eccezionali. Il regista per mantenere il tutto nella maniera più realistica possibile ha deciso di girare tutto ‘in camera’. La pellicola è tratta dal libro The Feather Men di Ranulph Fiennes, che ha fatto realmente parte dei Servizi aerei speciali: il libro descrive una società segreta formata da potenti ex ufficiali dei Sas, i cui membri a quanto pare si sarebbero spinti oltre ogni limite pur di proteggere i loro colleghi, in servizio o a riposo. “I Feather men come li ha descritti Fiennes sono un gruppo di ex ufficiali ai massimi livelli – spiega lo sceneggiatore Matt Sherring – ricreare nei minimi dettagli un mondo segreto, complesso e ben organizzato non sarebbe stato possibile senza la possibilità per gli attori e regista di potervi dare un’occhiata dall’interno”.

Per questo motivo durante la preparazione gli attori hanno avuto a disposizione dei consulenti che li hanno introdotti in quel mondo. “ Conosco alcuni ex membri dei Servizi così ho potuto trarre ispirazione dalla loro mentalità – afferma Clive Owen – e poi ho fatto un paio di incontri con un consulente, che è stato nei Sas per 25 anni”.

Killer elite è stato girato per la maggior parte in Australia con riprese anche in Giordania e Galles. In particolare in Australia è stata ricostruita Londra, L’Oman e Parigi. “ La storia si svolge in molti posti – conclude il regista – e nessuno di questi mi era familiare, così abbiamo deciso di dare a ciascun ambiente la sua tonalità, credo aiuti la gente a cogliere al volo lo spostamento della storia”.

Da Venerdì nelle sale per Lucky Red.

 

Scritto da Manuela Blonna
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA