questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Ken Loach, Torino e il suo ‘La parte degli angeli’!

Attualità, Trailer

05/12/2012

The Angels’ Share questo è il titolo originale, ed è l’ultimo film dell’impegnato, coerente e grandissimo regista e uomo che è Ken Loach, che si è conquistato il Premio della Giuria al Festival di Cannes, dove il film era in concorso. La parte degli angeli, titolo italiano, arriverà nei cinema il 13 dicembre per Bim.

Per quanto riguarda la vicenda legata alla diatriba con il Festival di Torino, ora che la manifestazione è finita, il regista ha detto la sua su come sono andate davvero le cose. Ken Loach aveva rifiutato il Premio Speciale che la kermesse voleva tributargli in polemica con la gestione (in appalto esterno e a basso costo) di alcune mansioni del Festival e con i licenziamenti che la cooperativa di servizi aveva effettuato nei confronti di alcuni lavoratori. Il regista sostiene, in una nota scritta, di avere informato il Direttore del Museo del Cinema di Torino, Alberto Barbera, della propria scelta il 7 novembre, non due giorni prima dell’inizio della rassegna, e di avere comunque dato la propria disponibilità ad andare a Torino per presentare il suo film, La parte degli angeli. Sarebbe stato Gianni Amelio – ormai ex-direttore del festival – a dire a Loach, in data 14 novembre, che se rifiutava il premio non sarebbe potuto andare. “Pertanto è stato il festival a ritirare l’invito”, scrive il regista che, domani 6 dicembre, sarà a Torino per incontrare i lavoratori della Rear.

Vi lasciamo al trailer di La parte degli angeli e alla nostra scheda con una dichiarazione di Loach sul film: “Verso la fine dello scorso anno, il numero di giovani disoccupati in Gran Bretagna ha superato per la prima volta il milione. Volevamo raccontare una storia che riguarda questa generazione di giovani che spesso ha come prospettiva un futuro vuoto. Sono pressoché certi che non avranno un'occupazione, un impiego fisso, un lavoro sicuro. Che effetto ha questa consapevolezza sulle persone e come vedono se stesse?”.

Ci sembra che ogni commento sull’integrità, la coerenza, l’onestà di Loach siano del tutto inutili. Del resto la sua filmografia è la più concreta testimonianza di una persona fedele ai suoi principi e ai suoi obiettivi.

http://www.youtube.com/watch?v=NYYWhPzwppU&feature=share

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA