questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Ken Loach e il Patriarca di Venezia

Attualità

04/09/2012

Per una singolare coincidenza, nel giorno delle esequie solenni del Cardinal Martini, il Patriarca di Venezia Mons. Francesco Moraglia ha consegnato al regista britannico Ken Loach il Premio Bresson. "Un premio a chi nel cinema pone al centro gli ultimi, i disoccupati, gli homeless, gli immigrati, restituendo loro una dignità", così si è espresso il Patriarca nel consegnare al regista soprannominato 'l'ultimo comunista', il Premio Bresson, un Premio creato e voluto dalla Fondazione Ente dello Spettacolo. La scelta di Loach, a quanto si dice, avrebbe attirato varie critiche sull'Ente guidato da don Dario Viganò.
Un cinema di forte impegno politico e sociale, con al centro le condizioni di vita della classe operaia, degli immigrati e dei disoccupati, e con un'esigenza morale di riscatto e giustizia sociale, tutte le opere di Loach rappresentano con straordinaria coerenza artistica e politica, questo universo. Un incontro già scritto, quello tra Mons. Moraglia e Ken Loach, visto che il Patriarca di Venezia in passato, quando era vescovo di La Spezia, era conosciuto come il vescovo-operaio.
 
Grande soddisfazione è stata espressa da Dario E. Viganò, Presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo: «Ken Loach è l’ultimo working class hero della settima arte, capace di coniugare realismo, empatia e critica sociale, nel segno di una costante attenzione per i più deboli. Per Ken Loach il cinema può ancora cambiare il mondo: può entrare in fabbrica e nelle periferie, nella marginalità e nella disperazione, per uscirne più forte e consapevole, affidando al proiettore un raggio di luce che squarcia le tenebre della sperequazione, dell’homo homini lupus. Assegnare a Ken Loach il Premio Robert Bresson istituisce un ponte tra questi due grandi cineasti, e dove risiede questo legame se non nella comune umanità, la condivisa volontà di dire qui e ora dell’Uomo e dei suoi aneliti, della lotta quotidiana per un futuro migliore, e dignitoso».

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA