questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Kate Winslet fonda la “Lega Britannica contro la Chirurgia Estetica”

Attualità

19/08/2011

Ci è sempre piaciuta da morire come attrice, semplicemente perché è bravissima. Al prossimo Festival di Venezia riceverà un Premio per una delle sue tante strabilianti interpretazioni, in particolare, nella serie televisiva Mildred Pierce. Oltre ad essere in concorso con Carnage di Roman Polanski dove è una delle interpreti insieme ad altri pezzi da novanta come: Christoph Waltz, Jodie Foster e John C. Reilly.

Stiamo parlando di Kate Winslet, grande donna, profondamente intelligente e con una personalità decisamente invidiabile. Ora ha fatto sapere attraverso il quotidiano inglese Telegraph che ha intrapreso una vera crociata contro il botox forzato che Hollywood impone alle attrici quando si avvicinano ai quarant’anni, annunciando la nascita della "Lega Britannica contro la Chirurgia Estetica".

L'attrice inglese, 35 anni, premio Oscar per The Reader, ha dichiarato che sta unendo le forze con altre colleghe sue connazionali con l'obiettivo di contrastare le richieste dell’industria cinematografica americana, sempre più propensa a incentivare i 'ritocchini'. All'appello hanno hanno già risposto favorevolmente due attrici britanniche, Rachel Weisz, 41 anni, ed Emma Thompson, 52 anni.

"Non ricorrerò mai alla chirurgia plastica: è contro la mia morale, la mia educazione. Sono un’attrice, non voglio congelare un’espressione sulla mia faccia", ha detto la Winslet al Telegraph.

Kate ci ha anche tenuto a precisare che questa è la sua opinione e che non ha nulla contro persone che si sottopongono ad interventi – che a causa di alcuni difetti – rovinano la loro esistenza. Non vede niente di male in questo, anzi, se uno può migliorare la sua esistenza togliendosi una frustrazione deve farlo. Il pericolo consiste nel dilagare ossessivo della chirurgia soprattutto fra le attrici in base alle pesanti pressioni dello star system. E ci dispiace fare nomi ma quanto erano più belle prima di ricorrere alla chirurgia attrici come: Nicole Kidman, Emmanuelle Béart o Meg Ryan??? Tanto per citare le prime tre che ci vengono in mente.

Tenendo anche conto che questi invasivi interventi rovinano l’espressività di una persona e, questo, per un attore non è un particolare da poco...

A proposito di Mildred Pierce – per chi volesse saperne di più – la serie sbarcherà su Sky Cinema quest’autunno, è diretta da Todd Haynes (in Giuria quest’anno a Venezia) ed è una serie della HBO in cinque puntate tratte dall’omonimo romanzo di James M. Cain e già portato sullo schermo nel 1945 da Michael Curtiz. Decisamente più fedele al romanzo che al film con Joan Crawford, in cui anche il finale era modificato nel nome del noir, racconta la dura vita durante la Depressione di una donna appena separata dal marito, che fra mille espedienti tenta di sopravvivere insieme alle due figlie. La protagonista è Kate Winslet e, insieme a lei, ci sono Guy Pearce, Melissa Leo ed Evan Rachel Wood.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA