questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

John Lasseter, regista/creatore della Pixar, parla di Cars 2

Attualità

30/05/2011

E’ indubbiamente uno dei film più attesi, e non solo da chi ama l’animazione. Stiamo parlando di Cars 2, sequel del primo con protagonista una automobile che è diventata un mito: Saetta McQueen, girato questa volta in 3D con la regia di un gigante della Pixar, John Lasseter (dal 2005 è anche direttore creativo della Pixar e dei Walt Disney Studios.), con l’aiuto di Brad Lewis quello di Ratatouille.

Intervistato dai media americani, l’uscita è per il 24 giugno (distribuzione Walt Disney) mentre in Italia si anticipa di due giorni, Lasseter afferma immediatamente: “Questo secondo capitolo delle avventure di Saetta, dei suoi amici e dei tantissimi nuovi personaggi che vi sono, è completamente diverso dal primo. Questo è sempre stato il nostro obiettivo perché volevamo stupire gli spettatori e non ripeterci. Questa è una delle ragioni per cui il film inizia con una sequenza nel mezzo dell’Oceano, con tutte le difficoltà del caso – vi assicuro che non sono poche – a rendere questo elemento naturale in animazione – fino al fatto che nella trama vi sia molta azione e una vicenda di spionaggio”.

Lasseter fa anche sapere dalla lunga intervista rilasciata a Collider che ha passato parecchio tempo a Torino, presso la Fiat, perché tutto doveva essere estremamente preciso e realistico. Oltre ad esserci un personaggio che si chiama Francesco, ovvero una vettura con la carrozzeria tricolore in omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia. “Ho visitato personalmente tutte le location in cui poi abbiamo ambientato questa nuova avventura, e non sono poche.. Ho passato molto tempo a Torino alla Fiat. Uno dei motivi per cui ho deciso di ambientare questo viaggio in giro per il mondo è perché volevo permettere a tutte quelle persone che non possono viaggiare di vedere quei luoghi in modo realistico e fantastico allo stesso tempo. Così c’è l’Italia, la Germania, il Giappone, la Francia e l’Inghilterra. Tutti luoghi dove ci sono le maggiori industrie automobilistiche al mondo e dove si costruiscono le auto più belle”.

Infine sul 3D e sul non avere inserito nemmeno in questo numero due degli umani il regista dice: “Ho sempre amato il 3D e nell’animazione c’è una magia in più dato che è con il computer che crei il tridimensionale mentre il disegno tradizionale è bidimensionale per definizione. Quindi è la possibilità di miscelare il tutto che mi ha sempre affascinato, oltre agli altri aspetti più evidenti del 3D - come una maggiore profondità che coinvolge lo spettatore dentro la storia. Mentre per quanto riguarda gli umani non l’abbiamo mai presa in considerazione come opzione perché sono convinto che la forza di Cars sia il fatto che sono le macchine i personaggi. Noi abbiamo creato un mondo dove tutto è macchina. Certo la vera rivoluzione rimane nel fatto che le abbiamo tutte umanizzate. Hanno una carrozzeria ma ognuno di loro ha un carattere e una personalità ben definita, e molto umana”.

E per terminare è proprio di pochi giorni fa la notizia che Dan Scanlon dirigerà il prequel di Monsters Inc. ... “E’ vero – conferma Lasseter - Dan Scanlon sta preparando Monsters University e Kori Rae lo produce. Siamo molto eccitati!”.

Fonte: Collider

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA