questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Intervista a Neill Blomkamp regista di District 9

25/09/2009

"La fantascienza è, da sempre, il mio genere preferito. Negli ultimi dieci anni questo genere, per la maggior parte, non ha dato vita a titoli particolarmente interessanti anche se, tra qualche settimana, uscirà Avatar di James Cameron che sarà, senza dubbio, fantastico."

Il regista sudafricano Neill Blomkamp è un vero e proprio appassionato di questo genere cinematografico: una passione che si comprendere perfettamente vedendo Distretto 9, il suo straordinario esordio alla regia di un lungometraggio prodotto nientedimeno che da Peter Jackson in persona "Negli ultimi anni ho amato particolarmente due film di fantascienza: Children of Men di Alfonso Cuaròn e Moon di Duncan Jones, perché erano storie basate sulla forza delle loro idee. In un certo senso è come se la computer grafica avesse rovinato in parte il cinema, perché l'elemento spettacolare è, in qualche maniera, diventato più importante dei contenuti e delle storie che si raccontano."


Il suo sembra essere un rifiuto deciso ad un certo cinema hollywoodiano...

Assolutamente. I compromessi non mi interessano.

 

Neanche per un film attesissimo come Halo?

Neanche per quello. Quando mi è stato offerto quel film ci ho lavorato sopra per ben cinque mesi molto duramente e le cose non hanno funzionato. Poi, però, facendo Distretto 9 ho capito quali sono le mie priorità. Io desidero realizzare film più 'economici' di cui, in compenso, ho il controllo totale. L'unica cosa veramente importante per un regista è il controllo. Per me la soluzione migliore è avere un budget tra i trenta e i quaranta milioni di dollari e potere fare quello che voglio.

 

 

Scritto da ADMIN
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA