questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Internet all’assalto di Hollywood

Attualità, Trade

28/03/2011

Difficile dire se sia il mondo di internet all'assalto di Hollywood o viceversa. Ma una cosa è certa, dopo anni di sospetto, adesso nel dorato mondo di Hollywood si moltiplicano le aperture. soprattutto economiche, nei confronti delle grandi piattaforme online. Google ha appena fatto il giro delle principali Agenzie di talents della Mecca del Cinema offrendo soldi per ottenere dalle top stars l'autorizzazione ad associarli ad alcuni canali tematici (per ora di moda, cibo e videogiochi) di prossima pubblicazione su Youtube.

Secondo le indiscrezioni Google starebbe offrendo denaro in anticipo a fronte di future entrate pubblicitarie per le star che accettano di prestare il proprio nome a questi canali, oltre ad una supervisione sui contenuti. Non è chiaro chi e quanti abbiano già firmato.

Negli incontri che hanno avuto luogo con le principali Agenzie di attori - Creative Artists Agency, International Creative Management, United Talent Agency, e William Morris Endeavor Entertainment - che rappresentano tutte le più grandi star americane, Google ha espresso chiaramente il proprio obiettivo di aggiungere ulteriori e ancora più professionali contenuti alla piattaforma di Youtube.

Considerando che il giro di soldi di Youtube - che ha una media di circa 2 miliardi di contatti al giorno - è stato di 825 milioni di dollari nel 2010, ed una stima di 1,3 miliardi di dollari nel 2011, si può immaginare di quali cifre si stia parlando. "Oltre alla crescita negli accessi - ha dichiarato un analista - YouTube sta cercando un modello per monetizzare in modo significativo, rendendo più professionali i loro contenuti." Google sta puntando molto su Hollywood e la conferma viene anche dai numerosi top executives passati da alcune major alla società leader di internet.

Di certo c'è la guerra con il grande concorrente Facebook, che recentemente ha stipulato un accordo con la Warner Bros per rendere disponibili a noleggio sulla piattaforma di Facebook titoli come Il Cavaliere Oscuro, Inception ed i vari Harry Potter. Sembrerebbero modelli diversi di sviluppo, ma giocare in casa con Hollywood potrebbe diventare l'arma vincente.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA