questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Inside Out: applausi e lacrime al CinemaCon

Animazione, Attualità

23/04/2015

Dopo l’annuncio che Inside Out verrà presentato fuori concorso alla 68esima edizione del Festival di Cannes (13 - 24 maggio), la nuona pellicola Disney-Pixar è stata presentata con alcuni spezzoni al CinemaCon di Las Vegas. Applausi a non finire e molte lacrimucce tra gli escercenti che gremivano la platea del CinemaCon con l’opinione pressoché unanime che forse valeva la pena di aspettare due anni per questo nuovo gioiello della Pixar. Il concept del film è decisamente arduo, visto che mette in gioco, graficamente, le emozioni intime di una ragazzina di 11 anni che si è appena trasferita con la famiglia dal Minnesota a San Francisco. 

E quasi tutto il film è ambientato nel cervello della piccola Riley, con cinque emozioni: Gioia, Rabbia, Disgusto, Paura e Tristezza che lottano per iniziarla alla vita. Le emozioni vivono nel centro di controllo che si trova all’interno della sua mente e da lì la guidano nella sua vita quotidiana. Mentre Riley e le sue emozioni cercano di adattarsi alla nuova vita a San Francisco, il centro di controllo è in subbuglio. Gioia, l’emozione principale di Riley, cerca di vedere il lato positivo delle cose ma le altre emozioni non sono d’accordo su come affrontare la vita in una nuova città, in una nuova casa e in una nuova scuola.

Un concept che veniva considerato troppo impegnativo per il pubblico familiare a cui il film si rivolge, sebbene Disney/Pixar abbia già dimostrato ampiamente sia con Wall-E che con Up come la sfida di un concept molto difficile sia stata vinta, e che comunque dopo le immagini viste al CinemaCon ha convinto tutti. 

Il regista Pete Docter, un veterano della Pixar con alle spalle la regia di Monster & Co. e di Up, ha raccontato che l’ispirazione per Inside Out gli è venuta dalla figlia Elizabeth.

“Quando ha compiuto gli 11 anni, ha cominciato a girare gli occhi al cielo, e sia mia moglie ed io abbiamo cominciato a chiederci che cosa potesse avere in testa, per fare una cosa del genere.

Up, nonostante raccontasse la storia, apparentemente poco attraente, di una vedova alle prese con la perdita del suo sposo, ha incassato 730 milioni, oltre a vincere l’Oscar per il miglior film d’animazione.

Negli USA il film arriverà il 19 giugno, mentre in Italia a settembre. 

Guarda il nuovo trailer: 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA