questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

In sala dal 26 febbraio

Attualità

25/02/2010

Dopo settimane di calma apparente, poche uscite e soprattutto pochissimi blockbuster, mentre il fenomeno Avatar, dopo aver scardinato tutti i record immaginabili, comincia a rientrare nella normalità, riparte alla grande la macchina da guerra della distribuzione, sparando le consuete sette/otto pellicole a settimana. Cominciamo dai grossi calibri. Un vero e proprio evento per tutti i suoi fans è l'uscita del nuovo film di Clint Eastwood: Invictus, un bellissimo capitolo di storia sul come il neo eletto Presidente del Sudafrica Nelson Mandela, interpretato da Morgan Freeman, sia riuscito a pacificare il paese spaccato dall'apartheid grazie al tifo per la nazionale di rugby. Dal Sudafrica del post-apartheid alle lande deserte del mondo devastato da una catastrofe nucleare di Codice: Genesi, un thriller post-apocalittico, con una forte tensione religiosa. Codice: Genesi unisce situazioni da western, alla Sergio Leone, con atmosfere apocalittiche alla Waterworld o Mad Max, con al centro un eroe solitario in missione per conto di Dio, interpretato da un misterioso e vendicativo Denzel Washington, che vuole riportare, attraverso la Bibbia, la fede come l'unica luce per uscire dalle tenebre. Dal post apocalittico al post nine-eleven. Con Senza apparente motivo ritorniamo in piena sindrome undici settembre. Un giorno di festa di una normalissima famiglia londinese: il papà ed il bambino vanno allo stadio, la mamma, birichina, resta a casa per incontrare l'amante. Mentre i due hanno un rapporto sessuale, allo stadio esplodono gli ordigni di un attentato terroristico. Tra le vittime ci sono il marito e il figlio.... Insomma, una tragedia dove la vita privata viene sconvolta dalla follia terroristica. Ma passiamo alle storie più allegre. Dalla tragedia, alla commedia all'amatriciana. Dopo lo straordinario successo dei due Manuali d’Amore e di Italians, Giovanni Veronesi dirige Genitori e figli: agitare bene prima dell'uso, una divertente commedia generazionale, portata alle estreme conseguenze. Il confronto-scontro tra il mondo degli adulti e quello dei giovani di oggi visto con lo sguardo disincantato e devastante di una ragazzina di quattordici anni. Un cast stellare: Michele Placido, Luciana Littizzetto, Silvio Orlando, Elena Sofia Ricci, Margherita Buy, Max Tortora, Emanuele Propizio... Anche i fratelli Pino e Claudio Insegno si cimentano con Alta Infedeltà nella commedia, in questo caso ad alto tasso di equivoci e di adulteri. Lui è un uomo felicemente sposato che si innamora follemente di una donna incontrata sull'autobus, la quale si trasferisce nell'appartamento accanto al suo, dando inizio ad un turbillion di mogli, padri, amici, domestici, amanti e amanti degli amanti. Altro titolo in lizza il norvegese Nord, definito dal regista 'un road movie fuoripista e antidepressivo'. Storia di un ex campione di sci, semialcolizzato e depresso che dopo aver saputo di avere un figlio, parte in un viaggio verso Nord, 500 chilometri sopra il Circolo polare artico, determinato a ritrovare la sua ex compagna e suo figlio. Durante il suo percorso al di fuori dei sentieri battuti, prima su una moto da neve e poi con gli sci, incontrerà personaggi bizzarri che vivono in isolamento totale. Per concludere questo weekend di uscite non possiamo non citare Afterschool, diretto da Antonio Campos e presentato al Festival di Cannes 2008 nella sezione Un Certain Regard. Il film racconta la storia di Robert, uno studente particolarmente introverso e tormentato che per caso riprende la morte per overdose di due compagne di scuola.

 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA