questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

In questo mondo stupido

15/09/2008
Burn after reading – A prova di spia è la nuova commedia nera dei fratelli Coen. Per i due autori un cast di star che comprende vecchi amici come George Clooney, Richard Jenkins e Frances McDormand e la new entry Brad Pitt. Un vero e proprio divertissement, dove un gruppo di ‘idioti’ si mescola con Agenti della CIA, anche questi non molto svegli. Tra risate e sparatorie molti momenti per riflettere sull’idiozia e le assurdità che regnano nella nostra società. Nei cinema dal 19 settembre distribuito da Medusa.

Gli aggettivi che ricorrono maggiormente nel nuovo film dei fratelli Coen sono idiota e sfigato. Effettivamente Burn After Reading – A prova di spia è uno spy movie, divertente e drammatico, che nasconde molto altro. Una solitudine che attanaglia la nostra società e che alcuni dei protagonisti provano a colmare attraverso i siti Internet che organizzano incontri anonimi (ma i candidati si dimostrano puntualmente degli sfigati); l’ossessione per la bellezza (anche perché tutti i protagonisti sono persone di mezza età che vivono una profonda crisi) dove per alcuni di loro la chirurgia estetica rappresenta la soluzione o come minimo la palestra e la corsa quotidiana sono obbligatori; il problema della perdita del lavoro (anche se sei un agente segreto della CIA puoi essere licenziato) e i rapporti sentimentali (tutti tradiscono tutti). Insomma dopo i quattro Oscar di Non è un paese per vecchi Joel e Ethan Coen tornano alla commedia nera, a base di risate e violenza. Chiudono in questo modo quella che loro hanno definito la ‘trilogia dell’idiota’ nata con Fratello dove sei? e proseguita con Prima ti sposo, poi ti rovino. Non c’è da stupirsi che George Clooney, presente a Venezia dove il film passa Fuori Concorso, si sia detto: ‘preoccupato. Perché se il ruolo di Harry Pfaffer è stato scritto pensando a me non so che considerazione abbiamo del sottoscritto i fratelli Coen e poi è la terza volta che mi fanno passare per un idiota. Ma in realtà il film è molto di più e appena ho letto il copione ero già convinto che si trattava di un ottimo progetto’. Partenza quindi alla grande per questa 65° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, con tanti divi e un film applauditissimo.
Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA