questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Il Sundance sconvolto da Buried

Attualità

26/01/2010

Girato dal regista spagnolo Rodrigo Cortés e recitato solo da Ryan Reynolds è il lungometraggio che ha stupito pubblico e critica al Festival di Robert Redford. Interpretato da un unico attore: Brian Reynolds, nel ruolo di un uomo che è stato sepolto vivo da un gruppo di terroristi iracheni. Con lui solo un cellulare, un accendino e un coltellino. La pellicola, ambientata interamente all'interno di una bara, da cui per 94 minuti il protagonista cerca di uscire, ha conquistato e sconvolto il pubblico del Sundance.

La sceneggiatura è di Chris Sparling e lo stesso attore ha dichiarato:“Spero che a voi il film piaccia tanto quanto io ho odiato girarlo”.

L'idea è del regista spagnolo Rodrigo Cortés, 36 anni: "Ho pensato - ha detto il regista alla stampa - qual è il film più economico che posso fare con il minor numero possibile di attori e solo una location?".

Ryan Reynolds (marito di Scarlett Johansson) è un camionista in Iraq che dopo aver subito un attacco, si risveglia in una bara, sotterrata. Al buio e dopo aver urlato per i primi cinque minuti, trova un accendino e il suo cellulare. Buried è buio, claustrofobico, senza effetti speciali di alcun tipo, ma riesce ad agganciare fortemente il pubblico, e a gratificarlo con un finale, pare, da brivido. Insomma il Sundance ha battezzato il suo cult.

 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA